Bearzi

Udine: scomparso un iracheno morto durante il viaggio della speranza

irachenoNel primo pomeriggio del 13agsoto 2010 Hama Ali Rasoul del ’73, nato in Iraq, di etnia curda, ma cittadino britannico  ha denunciato presso la stazione provinciale di Udine dei carabinieri la scomparsa del cugino Baiz Ebraim Pshadar, anche lui nato in Iraq nel 1963.
Il giovane, partito illegalmente dall’Iraq con destinazione Gran Bretagna, sarebbe deceduto durante uncosiddetto  “viaggio della speranza” affrontato all’interno di un mezzo pesante imbarcato in Grecia il 24 luglio scorso con destinazione uno dei paesi dell’Unione Europea arrivando al porto di Venezia e trasferendosi  verso l’Austria.
Il cadavere sarebbe stato abbandonato verso le ore 02.30 25 luglio scorsolungo l’autostrada A23 UDINE-TARVISIO, presso una delle aree di servizio o di sosta ad opera del conducente del mezzo in questione.

I carabinieri hanno anche il testo di un sms che riporterebbe “Udine – Venzone – Bueris A23 Tolmezzo SS13” e quindi gli uomini dell’Arma non escludono che l’abbandono possa essere avvenuto lungo la S.S.13 “Pontebbana”.

Lo scomparso è alto  circa 1 metro e 80 cm, di corporatura magra, occhi azzurri, capelli corti scuri, con un neo sul mento; al momento della partenza dell’Iraq è stato riferito vestiva maglietta di colore scuro, jeans e scarpe ginniche; si allegano le foto dello scomparso fornite dal denunciante.

Le stazioni di tutto il territorio interessato sono all’opera nella ricerca del corpo dell’uomo nei pressi delle stazioni o di aree di sosta.

facebook

Lascia un commento

417