Bearzi

udine senza plastica
Si terrà a Udine la prima giornata-progetto intitolata UDINE SENZA PLASTICA,
organizzata dal Gruppo Beppe Grillo di Udine con il patrocinio del Comune di Udine, assessorato alla Qualità della Città.
Per sensibilizzare le persone al riutilizzo delle bottiglie di plastica, Sabato 27 marzo dalle 9,30 del mattino in centro a Udine in via Cavour, verranno distribuiti, a tutti quelli che porteranno un flacone da casa, dei campioni di prodotti naturali per la detergenza del corpo in collaborazione con ECOSHOP la bottega ecologica, economica e naturale che vende prodotti sfusi in via Tiberio Deciani 2/d.
Il progetto UDINE SENZA PLASTICA nasce dalla semplice considerazione che c’è solo una soluzione al problema dei rifiuti: non produrli o almeno ridurli.

Dai supermercati italiani escono ogni anno circa 15 miliardi di bottiglie in plastica: solo il 20% di queste vengono riciclate. Sempre in Italia vengono consumati ogni anno in media 270 litri di acqua minerale e bibite pro capite, equivalenti a 180 bottiglie da 1,5 litri con un costo di circa 700 euro a famiglia.

L’impatto ambientale è pari al consumo di 22 litri di petrolio e 108 litri d’acqua per la produzione, oltre all’emissione di 23 kg di CO2 in atmosfera per ogni persona.

Le soluzioni per produrre meno rifiuti ci sono e sono molto facili da realizzare. Bere l’acqua dal rubinetto, riutilizzare i flaconi di plastica per i detersivi ricaricandoli nei negozi che vendono detergenti alla spina, non utilizzare le borse di plastica, sono solo alcuni accorgimenti che fanno risparmiare, riducono l’inquinamento, diminuiscono la quantità di rifiuti prodotti e rispettano l’ambiente.

Saranno inoltre presentati i gasatori per produrre l’acqua frizzante in casa, le brocche filtranti e i pannolini lavabili con sconti particolari.

Il progetto è stato presentato su internet e già centinaia di persone hanno aderito all’iniziativa tramite i socialnetwork e saranno per le vie del centro friulano per questa prima giornata di sensibilizzazione a cui seguiranno altre iniziative già in cantiere sempre nell’ottica della riduzione dei rifiuti e dei consumi di energia.

Fonte: Giancarlo Pettarini

facebook

Lascia un commento

386