Udine: Sereni orizzonti, CISL offre tutela legale a parti lese

Solidarietà e vicinanza ai lavoratori e agli assistiti delle case di riposo Sereni Orizzonti, ma anche eventuale tutela legale per le potenziali parti lese della vicenda giudiziaria che sta investendo Massimo Blasone.La Cisl scende in campo con l’Adiconsum, l’associazione dei consumatori, pronta a rappresentare chi si dovesse sentire danneggiato, se al termine delle indagini, dovesse risultare l’avventura compressione della qualità dei servizi erogati da Sereni Orizzonti, a vantaggio della stessa azienda.Chiediamo alla Regione FVG di vigilare su queste strutture sorte per la necessita data dal prolungamento dell’aspettativa di vita e al conseguente crescere dei bisogni della popolazione anziana e non auto sufficiente.Come Cisl chiediamo alla Regione di vigilare su queste strutture sorte per la necessita data dal prolungamento dell’aspettativa di vita e al conseguente crescere dei bisogni della popolazione anziana e non auto sufficiente. Auspichiamo anche che siano trovate soluzioni nella domiciliarità e nello sviluppo della sanità territoriale come già previsto dall’attuale e prossima riforma sanitaria. E sulla vicenda intervengono anche la Cisl di Udine ed i pensionati: “vogliamo essere vicini agli ospiti delle varie strutture e ai loro famigliari e ai dipendenti.Ci dichiariamo fin d’ora disponibili ad accogliere le istanze di lavoratori e assistiti., al fine di assicurare loro un ritorno di giustizia”.

829