Telegram

Udine: soggiorno “alla pari”. All’Informagiovani presenta le offerte 2015

informagiovaniIl soggiorno alla pari rappresenta una buona occasione per una prima esperienza lavorativa all’estero con la possibilità di arricchire le conoscenze linguistiche, professionali e culturali, rafforzando nel contempo le proprie abilità personali e interpersonali. Per presentare le opportunità offerte dai periodi “au pair” all’estero l’Informagiovani del Comune di Udine, in collaborazione con il Cultural Care Au Pair, propone un incontro in programma domani martedì 10 Febbraio alle 16 nei locali di viale Ungheria 39.

Soggiornare “au pair” significa vivere presso una famiglia in un paese diverso dal proprio, occupandosi dei bambini o dei ragazzi appartenenti al nucleo familiare. Indica una relazione “alla pari” perché per il periodo di permanenza l’ospite è parte della famiglia, con diritti e doveri uguali a quelli degli altri componenti del nucleo familiare. I diritti e doveri dell’au pair sono stabiliti dal Consiglio Europeo di Strasburgo del 1969, ratificato dall’Italia nel 1973.

Per tradizione il modello “alla pari” è maggiormente rivolto alle ragazze, ma negli ultimi tempi, soprattutto nei Paesi anglosassoni e del nord Europa la proposta è aperta anche i ragazzi. Possono svolgere quest’esperienza i giovani di età compresa tra i 17 – 30 anni (l’età varia da nazione a nazione) con una conoscenza, almeno di base, della lingua del paese ospitante e con un’ottima predisposizione verso i bambini.

I ragazzi e le ragazze au pair aiutano la famiglia nei lavori domestici o nella cura dei bambini in cambio di vitto, alloggio e di una piccola cifra settimanale. La sistemazione alla pari costituisce per i giovani un’ottima occasione per confrontarsi con usi e costumi diversi dai propri, sviluppare autonomia e spirito di adattamento. Un’esperienza che si traduce in una maggiore sicurezza e che spesso risulta molto utile nel trovare la propria strada nel mondo del lavoro.

facebook
778