Bearzi

Udine: Sospesi i medici coinvolti in inchiesta dei NAS

frame nasL’ordine dei medici di Udine ha sospeso i tre professionisti finiti nell’inchiesta condotta dai carabinieri del Nas del Friuli Venezia Giulia per le presunte tangenti intascate per le protesi acustiche. “L’Ordine -si legge in una nota – avendo ricevuto comunicazione ufficiale da parte dell’Azienda sanitaria 5 Basso Friuli dei nominativi delle persone implicate nella vicenda, ha emesso, con carattere d’urgenza, l’ordinanza di sospensione dall’esercizio della professione, in ottemperanza a quanto previsto dalla legge, nei confronti dei dottori Antonio Tripaldi, Antonio Isaia e Norman Wortman”. L’Ordine ha comunicato che si costituirà parte civile nell’ambito del procedimento penale. “Questa vicenda ha messo in grave difficoltà l’erogazione dell’assistenza otoiatrica nell’ospedale di Latisana e più in generale nell’Ass 5 – ha affermato il presidente, Luigi Conte – Per ridurre gli effetti negativi che possono scaturire sulla popolazione, visto il decadere dei professionisti preposti dalle loro funzioni, siamo certi che tutti i colleghi specialisti delle strutture operative del territorio provinciale saranno pronti come sempre a collaborare con spirito dedizione fattivamente per un contenimento dei disagi ai cittadini”.

facebook

Lascia un commento

715