PopSockets

Udine: staffetta Telethon 24 per un’ora: sabato 12 e domenica 13 dicembre

telethon 2014 foto

La 17a Staffetta Telethon 24 per un’ora è pronta ai blocchi di partenza con tante novità. A cominciare dalle date. A furor di popolo, infatti, il Comitato Udinese Staffette Telethon ha deciso di far slittare di un giorno la partenza, tradizionalmente fissata nel pomeriggio di venerdì. La gara solidale, quindi, scatterà alle 15 di sabato 12 dicembre, per concludersi alla stessa ora di domenica 13. Anche il percorso, messo a punto e testato dal direttore sportivo Stefano Scaini, è stato leggermente allungato rispetto alle ultime due edizioni. L’anello come sempre attraverserà il cuore pulsante di Udine: da via Mercatovecchio, sede del main sponsor Bnl Spa – Gruppo Bnp Paribas – che sarà punto di partenza e arrivo -, il tracciato proseguirà in via Sarpi, via Valvason, via Zanon, via Poscolle, via Sauro, via Stringher, piazza Duomo, piazzetta Bertrando, via Vittorio Veneto e piazza Libertà.
ISCRIZIONI E INFORMAZIONI. Nuova veste anche per il sito internet, raggiungibile all’indirizzo www.telethonudine.it, dove è ufficialmente attiva la sezione delle iscrizioni. Come al solito, le squadre potranno aderire alla staffetta solidale unicamente online, registrandosi (o utilizzando le proprie credenziali, nel caso abbiano già partecipato alla corsa) e inserendo i dati dei componenti del gruppo.
SOSTEGNO ALLA RICERCA. Non cambia, invece, l’obiettivo della manifestazione, ovvero la raccolta fondi a favore della ricerca scientifica per le malattie genetiche rare. Udine, caso unico in Italia, è stata abbinata dallo scorso anno a un progetto specifico. Le donazioni permetteranno di sostenere una delle ricerche attualmente in corso sulla malattia di Pompe, grave disfunzione metabolica di origine genetica che colpisce i muscoli. Lo studio, sostenuto dalla Fondazione Telethon, si svolge presso l’Icgeb di Trieste, con il coordinamento del Centro regionale per le malattie rare dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Udine.
La due giorni udinese, inoltre, accoglierà anche una giornata informativa sulla Sindrome di Angelman, organizzata da Ferruccio Pin, papà di un bambino affetto da questa malattia genetica rara e membro del direttivo nazionale dell’Organizzazione Sindrome di Angelman (Orsa).
TESTIMONIAL. Dopo la Pattuglia Nazionale Acrobatica, che ha tenuto a battesimo l’edizione 2014, il ruolo di madrina della corsa 2015 spetterà ad Anna Incerti, campionessa europea di maratona, olimpica a Pechino 2008 e Londra 2012 e già selezionata per Rio 2016. L’atleta, friulana d’adozione, si sta allenando sulle strade cittadine in vista della Maratona di New York (che scatterà il 1 novembre) e, sabato 12 dicembre, darà ufficialmente il via alla 17a Staffetta Telethon.
STAFFETTA GIOVANI. Accanto alla 24 per un’ora, non mancherà la Staffetta Giovani che, nell’edizione 2015, assumerà il ruolo di apripista della due giorni all’insegna della corsa. I ragazzi delle scuole friulane, infatti, scatteranno nella mattinata di sabato 12 dicembre e avranno tutti i riflettori puntati su di loro, con start e premiazioni dedicate. I podisti si passeranno il testimone dopo aver completato un giro del tracciato ufficiale. L’organizzazione è stata messa a punto grazie all’impegno dell’Ufficio scolastico per l’Educazione fisica e sportiva di Udine, coordinato dal professor Claudio Bardini.
CACCIA AI VOLONTARI. Per garantire la perfetta riuscita della due giorni all’insegna della corsa, è indispensabile il sostegno dei volontari. Per questo motivo, il comitato lancia un appello a chiunque desideri dare il proprio contributo. Per presentare la propria candidatura si può scrivere a [email protected]
UN PO’ DI NUMERI. Negli anni, la staffetta è cresciuta sempre più, fino a coinvolgere, nell’ultima edizione, ben 330 squadre per un totale di oltre ottomila podisti, tra i quali agonisti e semplici amatori, che scendono in pista per l’occasione. Numeri importanti, che testimoniano la grande solidarietà dei friulani, e non solo, consentendo – solo nel 2014 – di raccogliere 187.500 euro, interamente devoluti a favore della ricerca scientifica.

facebook
779