Bearzi

Udine: Suns 2014, finale al Palamostre – 15 nov

forefingersupComincia il conto alla rovescia per Suns 2014. Il Festival de cjançon in lenghe minoritarie, nato in Friuli nel 2009, ritorna a Udine, dopo essersi tenuto un anno fa a Moena, in Val di Fassa.

La serata finale della sesta edizione della rassegna dedicata alla creatività musicale dell’Europa alpina e mediterranea (Croazia, Slovenia, Austria, Italia, Svizzera e Francia), promossa dall’ARLeF (Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane) ed affidata all’organizzazione di Radio Onde Furlane e del Progetto Suns in collaborazione con il Comune di Udine, è in programma il prossimo 15 novembre al Teatro Palamostre. Nell’occasione saranno presentati dal vivo otto brani da parte di altrettanti solisti e gruppi, selezionati tra i ventisei aspiranti partecipanti che avevano presentato la loro candidatura in risposta al bando che si è chiuso lo scorso 8 ottobre.

Tra le proposte sottoposte al vaglio della giuria internazionale, caratterizzate anche quest’anno da qualità e varietà, sono stati scelti brani ed artisti espressione delle comunità di lingua friulana, sarda, ladina, romancia, occitana, francoprovenzale e croata.
Il Friuli è rappresentato da Aldo Sbadiglio e la Famiglia Ananas in Vacanza a Dresda, che qualche settimana fa hanno pubblicato il loro nuovo album Ljuba Toast Cricket Club, e da Elsa Martin, autrice ed interprete assai apprezzata anche fuori regione.
Dalla Val di Fassa e dal Cantone dei Grigioni in Svizzera arrivano in finale due interessanti esempi di canzone d’autore: si tratta, rispettivamente, della giovanissima cantautrice ladina Martina Iori e di Pascal Gamboni, attivo da più di un decennio nella produzione musicale in romancio, sia in patria che nel Regno Unito.
Sul palco del Palamostre sarà presente anche la lingua d’oc, declinata mescolando rock e folk dai Lou Tapage, band che giunge dalle Valli occitane del Piemonte, mentre Billy Fumey presenterà un brano nel francoprovenzale della Franche Comtee.
Per la prima volta a Suns ci sarà anche un gruppo espressione della minoranza linguistica croata del Molise: sono giovanissimi e si chiamano Kroatarantata. Dal ricco panorama musicale in lingua sarda, infine, la giuria internazionale ha selezionato i Ratapignata, formazione che già da anni abbina con risultati interessanti la lingua propria a suoni e ritmi rock, funk e reggae.

Nel programma della serata del 15 novembre, ci sarà anche quest’anno un’ospite speciale. Al Palamostre questo ruolo è affidato ai ForeFingers Up!, formazione nata dall’esperienza dei Balentia, pionieri dell’hip hop in sardo. Gli isolani hanno vinto la passata edizione di Suns e per questo sono destinati a partecipare alla finale 2014 del Liet International, il festival dedicato alla musica nelle lingue minoritarie dell’intero continente, in programma il prossimo 12 dicembre a Oldenburg, nella Germania settentrionale.

Alla medesima manifestazione, nel 2011 organizzata proprio a Udine, prenderà parte anche il gruppo o solista vincitore di Suns 2014.

Udine è destinata ad essere il centro dell’Europa della creatività musicale nelle lingue minoritarie anche nei giorni precedenti e successivi il 15 novembre, poiché sono in programma anche altri eventi collegati a Suns 2014 riguardanti sempre musica e diversità linguistica.

Ulteriori informazioni e dettagli su Suns 2014 e sugli altri eventi correlati sono disponibili in rete sul sito www.sunscontest.com, dove è anche possibile ascoltare in anteprima le otto canzoni finaliste.

facebook
473