Bearzi

Udine, tagliato il maestoso cedro del castello: aveva 150 anni

Sono iniziate nella mattinata di lunedì 9 novembre le operazioni di rimozione del maestoso cedro del castello, con 150 anni di storia alle spalle. Un problema logistico ha messo però il bastone tra le ruote all’idea di usarne il legname per farne lunghe assi destinate all’arredamento di design. La grande gru della ditta Midolini – incaricata di spostare l’albero monumentale per conto di Molaro Giordano Utilizzazioni Boschive, che lo avrebbe poi ceduto a sua volta all’azienda friulana Tabula –  non è passata sotto il cancello che regola l’ingresso alla salita del colle: ne è stata usata una seconda, con una portata minore, il cui braccio non ha potuto garantire ovviamente la stessa efficacia in termini capacità di sollevamento. Il tronco non è stato salvato «tutto intero», come si sperava in un primo tempo, ma tagliato in più porzioni.A seguire la Molaro provvederà a tagliare e a ridimensionare  altre 32 piante, ricevendo, per l’intera operazione, un compenso di 37 mila euro dal Comune. Un restyling, quello del colle, motivato dalla giunta di palazzo D’Aronco  dall’urgenza di mettere in sicurezza il patrimonio verde e dalla necessità di migliorare la visibilità del castello (Videoproduzioni Petrussi)

facebook
397