Bearzi

Udine: Teatro bambino, via al cartellone al Nuovo – 21 gennaio

icona_VassilissaUdine, 15 gennaio 2018 – Una storia di coraggio, avventura e determinazione con protagonista una bambina molto intraprendente: parte domenica 21 gennaio alle 17 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine “Teatro Bambino”, la fortunata serie di spettacoli dedicati alle famiglie realizzata con la consulenza di ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia e il sostegno di Banca Popolare di Cividale.

Tre in totale gli appuntamenti inseriti nella rassegna “under 13” del Giovanni da Udine, che fa parte del percorso “Udine Città-Teatro per i bambini”, ideato e organizzato dal Teatro Nuovo Giovanni da Udine e CSS Teatro stabile di innovazione del FVG. Ad aprire la serie sarà appunto domenica 21 gennaio, Vassilissa e la Babaracca: una storia di coraggio, avventura e determinazione dedicata ai bambini dai 5 ai 12 anni, ispirata a una famosissima storia della tradizione russa interpretata da Bruno Soriato e Annabella Tedone diretti da Raffaella Giancipoli.

Vassilissa è una bambina abituata a dire sì, solo sì, pur di essere amata. La piccola custodisce in tasca una bambolina magica, un dono speciale che le dà forza nei momenti difficili. Un giorno la malvagia matrigna la costringe e cercare il fuoco dalla maga Baba Jaga, certa che non farà più ritorno a casa: la terribile strega, infatti, vive arroccata nella Babaracca, la casa selvaggia con occhi di fuoco. Ma le cose fortunatamente non andranno come previsto e la piccola scoprirà proprio grazie alla creatura da cui tutti fuggono che non è necessario rinunciare al proprio autentico modo di essere per essere accettati dagli altri. Sul palcoscenico.

Prima di ogni appuntamento il Giovanni da Udine i piccoli spettatori potranno liberare la loro fantasia e manualità ai Laboratori di piccola scenografia teatrale organizzati da Margherita Mattotti ed Eloisa Gozzi. La partecipazione è gratuita, con iscrizione obbligatoria a [email protected]

La rassegna “Teatro Bambino” continuerà il 4 febbraio con La famosa invasione degli orsi in Sicilia, una storia di animali parlanti, allegri fantasmi, terribili orchi, maghi ambigui e… pessimi uomini ispirata a un’opera dell’indimenticabile Dino Buzzati, e si concluderà l’11 marzo con il Diario di un brutto anatroccolo: uno spettacolo accompagnato dalla musica di ?ajkovskij, che tocca con poesia e allegria il delicato tema dell’accettazione di sé. Inizio spettacoli alle ore 17.

 Posto unico € 6,00

facebook
1.405