Udine: teatro, Favino “Servo per due” – 2/4 dic 2014

favinoDa martedì 2 a giovedì 4 dicembre, alle ore 20.45, andrà in scena al Teatro Nuovo Giovanni da Udine l’irresistibile spettacolo Servo per due. Grande protagonista nel duplice ruolo di regista (condiviso con Paolo Sassanelli) e attore, ci sarà Pierfrancesco Favino, vincitore del prestigioso premio Maschere del Teatro 2014 per la sua interpretazione, con gli attori del Gruppo Danny Rose in una produzione della Compagnia Gli Ipocriti-REP/Gruppo Danny Rose.

Servo per due è un adattamento di Richard Bean (2010) della commedia di Carlo Goldoni Il Servitore di due padroni, scritta su commissione nel 1745 con la tecnica del Canovaccio, in uso nella Commedia dell’arte, con molte parti che venivano recitate a soggetto dagli attori.

La versione di Pierfrancesco Favino e Paolo Sassanelli è il risultato di un lungo lavoro di preparazione e affiatamento di un gruppo di attori, acrobati, musicisti, alla riscoperta dell’energia pura del gioco teatrale, del fascino di una comunicazione gioiosamente immediata e trascinante: il comico nel suo senso più puro, con attori che cadono dalle scale, che sbattono le porte, che fanno battute a doppio senso e interagiscono con il pubblico; la musica è parte integrante dello spettacolo e viene eseguita dal vivo dall’orchestra Musica da Ripostiglio, composta da 4 elementi che hanno curato anche gli arrangiamenti delle più note canzoni degli anni ’30, l’epoca in cui è adattata l’azione.

Una perfetta combinazione di commedia visiva e verbale che ha dato vita ad uno spettacolo di grandissimo successo, da non perdere.

Mercoledì 3 dicembre, alle ore 17.30, nel foyer del Teatro ci sarà un nuovo incontro di Casa Teatro intitolato Come e perché rivisitare o riscrivere un classico, una conversazione tra l’attore, regista e produttorePierfrancesco Favino, l’autrice e ‘dramaturg’ Giulia Tollis e il critico e organizzatore teatrale Mario Brandolin. L’autore e il suo testo sono sempre assoggettati alla resa dell’attore e del regista. Durante le prove si creano rapporti infuocati, passioni condivise, tensioni esplosive, tra tutti coloro che collaborano alla nascita dello spettacolo. Talvolta, poco in Italia, molto di più all’estero, tra l’autore e la compagnia che realizza il suo testo si insinua un mediatore, il ‘dramaturg’. Alla scoperta dell’importanza del suo ruolo nella nascita dello spettacolo dal vivo e nella rivisitazione o riscrittura dei classici ci guideranno nell’occasione Pierfrancesco Favino e Giulia Tollis, nota autrice e ‘dramaturg’ della nostra Regione.

416