PopSockets

Udine: teatro, Micheli e Solenghi nel circuito ERT 22/23 gennaio

L'APPARENZAINGANNA_01Tommaso Le Pera 2012Giunta al secondo anno di repliche, torna nel circuito ERT L’apparenza inganna, l’esilarante commedia prodotta dalla Contrada – Teatro Stabile di Trieste. La sceneggiatura è del genio francese Francis Veber (“La cena dei cretini” per citare il suo lavoro più conosciuto) mentre l’adattamento è di Maurizio Micheli e Tullio Solenghi. Lo spettacolo sarà domani, martedì 22 gennaio, al Teatro Modena di Palmanova (ore 20.45) e mercoledì 23 gennaio al Teatro Zancanaro di Sacile (ore 21). Accanto a Maurizio Micheli e Tullio Solenghi, che vestiranno i ruoli dei protagonisti, saliranno sul palco Massimiliano Borghesi, Sandra Cavallini, Paolo Gattini, Adriano Giraldi, Fulvia Lorenzetti, Matteo Micheli ed Enzo Saturni.

Francis Veber con “L’apparenza inganna”, scritto dopo i grandi successi del “Rompiballe” e della “Cena dei cretini”, ha compiuto un salto di qualità, aderendo più credibilmente alle trame del reale e abbandonando i toni spesso farseschi dei lavori precedenti. A 10 anni di distanza dall’uscita dell’omonimo film, quest’opera mantiene ancora tutta la sua attualità, affrontando, seppur in chiave comica, temi di dominio pubblico come mobbing, disoccupazione, discriminazione sessuale, omofobia, stalking.

La vicenda del protagonista, Pino Tricarico, contabile diligente e uomo mite senza qualità, prende avvio dal suo licenziamento ad opera del direttore del personale, Ercole Spadoni. Questa è solo l’ultima tegola che si abbatte sul poveretto, dopo il divorzio dalla moglie di cui è ancora innamorato e il fatto che il figlio non lo consideri minimamente. L’unica soluzione sembra essere il suicidio. Fermato in tempo dal vicino di casa, sarà proprio quest’ultimo a escogitare uno stratagemma per salvare il posto di lavoro: fingersi gay così che la dirigenza non proceda con il licenziamento per paura di mobilitare le associazioni omosessuali. La sua nuova identità, però, gli procura un insospettabile successo su tutti i fronti e ribalta completamente le sue sorti, in ufficio, nella società e anche nella vita privata, trasformandolo da oscuro contabile a icona del movimento omosessuale. Parallelamente il suo rozzo rivale subirà una trasformazione uguale e contraria. Il turbinio di eventi condurrà a un classico lieto fine.

Le scenografie de “L’apparenza inganna” sono state ideate da Alessandro Chiti, mentre i costumi sono di Andrea Stanisci, le musiche di Massimiliano Forza, arrangiate da Fabio Valdemarin, e il disegno luci di Bruno Guastini. La regia è di Tullio Solenghi.

Palmanova : Biglietti 
PLATEA Intero € 25 / Ridotto € 20 / ?Ridotto giovani € 16
GALLERIA Intero € 20 / Ridotto € 18 / ?Ridotto giovani € 14

 

Sacile: Biglietti 
Platea: Intero € 24 / Ridotto € 20
Galleria: Intero € 19 / ridotto € 17

facebook

Lascia un commento

1.022