Aperitivo a Grado

Udine: tutti i sapori dell’Europa in piazza – 10/12 giugno

facebook

safe_food_for_europeItalia, Slovenia, Austria, Francia, Repubblica Ceca, Olanda, Polonia, Irlanda, Germania, Inghilterra e Ungheria. Ma anche Messico, Russia, Egitto, Perù, Argentina e Israele. Sarà un vero e proprio esercito colorato quello che scenderà a Udine da tutta Europa, e non solo, per la prima edizione di “UdinEuropa, Mercato europeo in città”.
L’iniziativa, che già riscuote un notevole successo nelle sue numerose tappe in giro per l’Italia, arriverà per la prima volta anche nel centro storico del capoluogo friulano dal 10 al 12 giugno prossimi, con orario continuato dalle 9 alle 23, grazie alla Federazione Italiana Venditori Ambulanti (Fiva), Confcommercio e al Comune di Udine. Un lungo week end in cui udinesi e turisti potranno avventurarsi tra gli oltre cento stand sparsi lungo via Mercatovecchio, piazza Libertà, via Vittorio Veneto, piazza Duomo, via Stringher, piazza Venerio e via Savorgnana.
“Lo scopo della manifestazione – spiega Cristiano Zabeo, presidente provinciale Fiva-Confcommercio – è quello di riproporre il clima delle vecchie sagre paesane all’interno di una kermesse dai gusti e sapori internazionali. I visitatori potranno ritrovare il piacere di passeggiate e shopping nelle piazze e vie storiche di Udine”. Zabeo ricorda come l’evento ha avuto una media di oltre 70mila presenze e punte di 200mila nelle città più grandi in cui si è tenuto. Tra l’altro a Modena, Piacenza e Padova. “Pure a Udine ci sarà l’opportuno coinvolgimento degli operatori economici in sede fissa, a garantire tre giorni di buoni risultati a commercianti e pubblici esercenti, senza dimenticare le 100-120 camere occupate negli alberghi”.
Apprezzamenti per l’iniziativa anche da parte dell’amministrazione comunale che ha concesso il patrocinio alla kermesse. “Questo mercato itinerante – commenta il sindaco di Udine, Furio Honsell – riscuote già un enorme successo in molte altre città. L’idea che anima questi eventi – spiega –  è far incontrare gli operatori italiani e i loro omologhi europei con il pubblico italiano. È grazie a questa varietà che il nel mercato europeo si realizza un caleidoscopio di forme, profumi, sapori che ricordano le atmosfere europee, nella loro diversità, ma anche nella loro somiglianza. E Udine – conclude –, con la sua vocazione a città europea non può che essere felice per l’arrivo di questo evento”.
Una piazza cosmopolita, quindi, che avrà il fascino dell’artigianato egiziano e messicano, i profumi della gastronomia argentina o israeliana, anche se i pezzi forti arriveranno dal cuore del vecchio continente. A farla da padrona sarà la gastronomia mitteleuropea. Le vicine Austria e Slovenia, infatti, offriranno le specialità tradizionali dei rispettivi Paesi: canederli e speck affumicato, salsicciotti per tutti i gusti, gulasch, torta Sacher e i deliziosi preztel.
Per appetiti più robusti, invece, sembra fatto apposta il grill gigante del tedesco Jochum Schmidt, direttamente da Amburgo. Qui tutto è maxi: dai wurstel agli spiedini, fino ai grandi stinchi di maiale. Naturalmente il tutto accompagnato da birra artigianale.
Più delicata, ma non meno gustosa la paella spagnola, così come appetitose saranno le prelibatezze greche, i formaggi francesi e le frittelle olandesi
Ma il Mercato europeo non è solo gastronomia. Ci si potrà perdere, infatti, tra il tradizionale e prestigioso stile british, con le  porcellane inglesi prodotte da un consorzio di artigiani dello Staffordshire, o i cestini in vimini dell’artigianato ungherese e sloveno, le giacche da montagna francesi o, ancora, i saponi e le lavande della Provenza e la bigiotteria tipica dei vari Stati.
“Si tratta di una vera e propria carovana di venditori – commenta l’assessore alle Attività Economiche e Turistiche, Vincenzo Martines – che abbiamo voluto ospitare in città grazie alla collaborazione con Confcommercio per animare il centro cittadino con una ricca offerta di prodotti enograstronimici e di artigianato europeo. Una bella vetrina per la città – conclude – che restituisce al centro storico la sua funzione originaria, far incontrare le persone”.
Se Udine, dunque, vestirà per tre giorni la bandiera europea del commercio su strada, in questo colorato serpentone di stand non saranno da meno gli operatori italiani, presenti con il meglio dei prodotti alimentari e non. Dal Veneto alla Sicilia, sarà facile perdersi tra grappe, peperoncini e sott’olio di Calabria, pasticceria siciliana, salumi del Mugello, formaggi sardi, birra artigianale, tartufi piemontesi e molto altro ancora. Ma anche tovaglie, articoli in ceramica, profumeria e composizioni di fiori secchi. Una kermesse molto attesa e circondata d’entusiasmo, quindi, che non mancherà di catturare udinesi e non solo.

Viabilità:
Per consentire l’allestimento degli stand e lo svolgimento della manifestazione ci saranno limitazioni al traffico dalle 10 di giovedì 9 alle 6 di lunedì 13 giugno lungo via Marcatovecchio, via Vittorio Veneto, piazza Duomo e piazza Libertà. Di conseguenza, anche le linee di autobus che transitano lungo la direttrice via Vittorio Veneto-via Mercatovecchio subiranno delle modifiche al tragitto.

909