Udine: undici fra imprenditori e commercialisti rinviati a giudizio per reati fiscali

ANSA – 9 MAG – Undici persone sono state rinviate  a giudizio dal gup del tribunale di Udine, Paolo Alessio Verni’, per reati fiscali. Tra loro c’e’ anche il presidente di Confindustria del Friuli Venezia Giulia, Alessandro Calligaris. A giudizio, nel processo che comincera’ il 6 luglio davanti al giudice monocratico, dovranno comparire anche il direttore amministrativo della Calligaris, Pietro Paolo Santini, e gli imprenditori Antonio Maria Bardelli, Carletto Tonutti, Elio Beltrame, Lucio Fusaro, Andrea e Daniele Specogna. I due commercialisti udinesi Gianattilio Usoni e Claudio Gottardo e il legale rappresentante della Scf di Milano Stefano Botti. A tutti il Procuratore aggiunto Raffaele Tito e il sostituto Lucia Terzariol avevano contestato il reato di frode fiscale. Nel decreto che dispone il giudizio letto questo pomeriggio in aula, il gup ha riqualificato il fatto dall’ipotesi di dichiarazione fraudolenta mediante l’uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti (articolo 2 d.lgs. 74/2000) in quella meno grave della dichiarazione infedele (articolo 4). Nel mirino degli inquirenti udinesi erano finite una serie di operazioni di stock lending e finanziamenti triennali con clausola di reverse convertible con societa’ off-shore, poste in essere al solo fine di ottenere vantaggi fiscali.

facebook
3.521