Due colpi a freddo, uno alla schiena e uno alla testa, in cucina, mentre la cognata gli prepara un caffé, poi il suicidio: si è consumata in pochi minuti stamani, intorno alle 8, la tragedia che ha visto Michele Bertoia uccidere la cognata, Samantha Comelli, all’interno di una villetta a schiera nel paese friulano di Visco (Udine). Secondo la ricostruzione del Nucleo investigativo provinciale dei Carabinieri, Bertoia avrebbe pianificato il delitto fin dall’acquisto dell’arma, una pistola comperata ieri in provincia di Pordenone. Era in possesso di porto d’armi da caccia, quindi aveva il diritto di detenerla, ma solo presso la sua abitazione, nel Friuli Occidentale, dove era tornato a vivere dopo essersi separato dalla moglie. Ieri l’uomo ha inviato un sms alla cognata, chiedendole un incontro e annunciandole che le aveva trovato un lavoro. Stamani é stato accolto dalla donna nella sua abitazione, parte di un complesso di tre villette dove vivevano anche la ex moglie e i genitori di lei. Pistola alla cinta, ha brevemente parlato con la cognata, quindi si è fatto fare un caffé e ha sparato. Poi si è seduto su una sedia della cucina e si è sparato un colpo sotto il mento. Dai primi accertamenti pare che tra i due fosse scoppiata una lite circa un anno fa. Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori vi è quella di un risentimento di Bertoia verso la cognata, ritenuta la causa della fine del suo matrimonio, o una passione non corrisposta, che ha scatenato la furia omicida-suicida.

“Conosco la famiglia e immagino sia per loro un momento particolarmente difficile. Sull’accaduto per ora mi sembra doveroso tacere”. E’ il primo commento del sindaco di Visco (Udine), Elena Cecotti, sull’omicidio-suicidio avvenuto stamani nel paese della bassa pianura friulana. “Non ho ancora avuto modo di parlare con la famiglia – ha aggiunto – e non credo potrò farlo nell’immediato, perché sul posto sono all’opera gli investigatori per tutti gli accertamenti del caso. Certamente cercherò di mettermi in contatto quando anche la famiglia lo riterrà opportuno. Immagino – ha ribadito – che per loro sia un momento particolarmente duro”.

Lascia un commento

823