Udine: via alla rtonda in Viale Tricesimo all’altezza di Arteni

10.01.2012-Foto 3Sono partiti ufficialmente  martedì 10 gennaio  i lavori per la realizzazione della rotonda “di Arteni”. Tempi rispettati dunque da parte della Provincia di Udine per l’avvio del cantiere che, come annunciato qualche settimana fa, avrebbe preso avvio dopo le festività natalizie. «A partire da questa fase iniziale ma sarà così anche per le successive – afferma l’assessore provinciale alla viabilità Franco Mattiussi – l’intervento procederà in modo da non creare eccessivi disagi all’area commerciale della Tresemane, arteria interessata quotidianamente da un elevato volume di traffico. Questa rotatoria – aggiunge Mattiussi – rappresenta la prima di una serie di rotonde che andranno a trasformare le intersezioni semaforiche presenti sulla direttrice Udine-Tricesimo». Tecnicamente la rotonda in questione (la cui realizzazione è stata affidata all’azienda Mingotti di Tavagnacco che si è aggiudicata l’appalto con un ribasso sul valore d’asta pari al 5,19%) rappresenta il lotto B1 dell’intervento Prusst 8.2 in corrispondenza dell’attività commerciale “Arteni”. La rotonda che sarà realizzata sostituirà l’incrocio attualmente regolamentato da quattro semafori. Un modo per decongestionare la zona dal traffico veicolare, eliminando le code anche attraverso la realizzazione successiva di una complanare parallela alla statale Pontebbana. La rotonda, la cui realizzazione è prevista in 249 giorni naturali consecutivi, avrà un costo complessivo di circa 2 milioni di euro. I lavori per la rotatoria interesseranno l’intersezione tra la statale 13 Pontebbana, via Reana e la Provinciale 51 dei Colli posta al confine tra i comuni di Reana del Rojale e Tavagnacco.
La rotonda “di Arteni” si inserisce, come già indicato, nel PRUSST, il Programma di riqualificazione urbana e di sviluppo sostenibile di Udine, Tavagnacco, Reana del Rojale e Tricesimo. Una serie di opere complesse e diversificate, progettate in parte dalla Provincia di Udine e dei comuni interessati (Udine, Tavagnacco, Reana del Rojale e Tricesimo) e finanziate dalla Regione e dallo Stato con un importo superiore ai 30 milioni di euro, con lo scopo di decongestionare il traffico nell’hinterland udinese, dando anche un nuovo assetto urbano e riqualificazione del comparto intercomunale. In particolare, l’intervento 8.2 lotto B2 del Prusst prevede la sostituzione degli impianti semaforici collocati lungo la S.P. Tresemane e della S.S. n.° 13 Pontebbana fino alla località Morena, con l’inserimento di altrettante rotonde. È già in corso la ristrutturazione del sistema della SP Tresemane e della SS Pontebbana. Infatti con una spesa di circa 7 milioni di euro, è stato realizzato il lotto A dell’intervento 8.2 che consiste in un collegamento, tramite viale Leonardo Da Vinci, tra Reana, Udine e la viabilità tangenziale, parallelo e alternativo all’itinerario lungo la statale 13, con l’obiettivo di ridurre il traffico ed aumentare la sicurezza stradale.

1.168