Bearzi

Udine: Virtual palio studentesco al via il 4 maggio

Si apre il 4 maggio il Virtual Palio, la versione ‘distanziamento sociale’ del Palio Teatrale Studentesco ‘Città di Udine’. ‘Ma non contatela nella numerazione cronologica delle edizioni del Palio’, tiene a precisare il direttore artistico di Teatro Club Udine, Massimo Somaglino, ‘l’esperienza del teatro dal vivo non è sostituibile con niente altro, soprattutto per quegli studenti che vi si accostano per la prima volta’. E infatti l’edizione n. 49 del Palio Teatrale Studentesco anno 2020, prevista per il mese di aprile – maggio, è rimandata all’autunno ma non annullata. ‘Impossibile annullare una manifestazione che continua senza interruzioni dal 1972, la nostra intenzione è difenderla, con le unghie e con i denti. Sappiamo in questo di contare sull’appoggio sempre attento del Comune di Udine che saprà ricavare gli spazi anche in un periodo non canonico, della Regione e della Fondazione Friuli, che stanno confermando il loro appoggio, dello sponsor BancaTer, attento alle nostre attività anche in questo momento di emergenza’. Ma nell’attesa, a dare un segno di presenza e ad accogliere le inesauribili energie creative degli studenti è stata inventata una nuova rassegna, ‘Che potrebbe anche non essere una tantum, vediamo come va’, prosegue Somaglino, ‘per ora la risposta è oltre le aspettative, a dimostrazione che il desiderio, direi anzi il bisogno dei ragazzi di essere presenti con una forma d’espressione artistica come l’arte teatrale si manifesta in tutta la sua forza’. I gruppi che si sono iscritti a partecipare sono 18, quasi tutti quelli che si erano iscritti alla versione ‘dal vivo’. ‘Ne abbiamo persi solo quattro, che non sono riusciti o non hanno potuto organizzarsi per realizzare dei virtual-spettacoli’. I lavori dei gruppi verranno pubblicati sul rinnovato sito del Teatro Club Udine a partire dal 4 maggio, uno per sera, e ripresi poi dai vari social e dal sito del Messaggero Veneto. ‘I video avranno durate diverse, modalità diverse, la creatività dei ragazzi non si può ingabbiare o regolamentare, quindi, come al solito, abbiamo scelto la via della libertà creativa’. Un ruolo fondamentale è stato svolto anche in questa occasione dai coordinatori. ‘Insegnanti referenti e coordinatori dei gruppi sono stati assolutamente straordinari nel gestire e guidare il lavoro dei ragazzi, e ad inventarsi un nuovo mestiere, facendo qualcosa che non avevano mai fatto prima. Tra l’altro,’ insiste Somaglino, ‘la loro azione si è svolta nel rispetto assoluto delle formule educative più corrette, incentivando e spronando quando era necessario, ma anche facendosi da parte e accettando un ruolo esclusivamente maieutico quando il loro intervento attivo non era necessario’. L’apertura della sequenza dei video sarà affidata però ad un omaggio particolare. Il 2 maggio ricorrono i due anni dalla scomparsa della prof. Angela Felice, che per vent’anni del Palio è stata nume tutelare, organizzatrice e direttrice. ‘L’idea è venuta proprio dai coordinatori, che hanno recuperato una scelta di testi di Pier Paolo Pasolini che Angela usava in occasione delle visite guidate al Centro di Casarsa organizzate per gli studenti, e che nei suoi anni di direzione sono state tantissime, essendo lei sempre disponibile ad accompagnare i ragazzi alla scoperta del poeta e della sua scrittura.’ E saranno proprio i coordinatori quindi a leggerli per i ragazzi, in un video composto appositamente e che sarà messo in rete proprio il 2 maggio, in corrispondenza con la data della scomparsa di Angela Felice. Tutti pronti, insomma, tutti coinvolti nell’impegno artistico, tutta la città come sempre a sostegno del Palio Teatrale Studentesco.

facebook
1.823