PopSockets

udinese_novara-15
9 Marzo 2012 – La qualificazione ai quarti di finale di Europa League è appesa a un filo. Il 2-0 subito ieri sera ad Alkmaar è di quelli che pesano. Sotto il profilo del risultato, perché non segnare neanche un gol in trasferta rende ancor più ardua la sfida del ritorno. E sotto il profilo mentale, tanto più perché è arrivato dopo due prove convincenti lontano dal Friuli raccolte prima a Salonicco e poi a Bologna, che sembravano aver cancellato il mal di trasferta dei bianconeri friulani. A tutto questo si somma poi il rammarico dell’impiego tardivo di Di Natale, sceso in campo appena 12 minuti, quando ormai la gara era praticamente compromessa. “Ho pensato così “, si è giustificato in maniera laconica il tecnico Francesco Guidolin al termine della partita. Del resto già altre volte lo aveva preservato in Europa per schierarlo in campionato dove l’Udinese é ancora in corsa per un posto per l’Europa più prestigiosa, la Champions League della prossima stagione. E anche questa volta sarà così. L’Udinese, infatti, non ha neppure il tempo per rifiatare che domenica è chiamata al nuovo impegno contro il Novara di Tesser. I giocatori non inseriti in lista Uefa, come i vari Torje e Fernandes, oltre agli assenti in Olanda causa infortunio, come Basta e Abdi, sono partiti già ieri pomeriggio per Novara, dove oggi li ha raggiunti il resto della squadra, partita stamattina da Amsterdam e atterrata a Milano, e dove i bianconeri rifiniranno la preparazione in vista della sfida di domenica sera. Guidolin come al solito deciderà la formazione tipo solo all’ultimo minuto, ma dall’infermeria arrivano buone notizie. Basta sembra recuperato. Dovrebbe riprendere dunque il suo posto in fascia già domenica sera. Il trio di difesa non dovrebbe riservare dubbi. Danilo sarà regolarmente al centro della difesa. Potrà rifiatare la prossima settimana, quando la squalifica lo costringerà a saltare il return match con gli olandesi al Friuli. A centrocampo restano da valutare le condizioni di Pinzi, ma lo stato influenzale che lo ha costretto a giocare non al top ieri sera non dovrebbero penalizzarlo oltre misura a Novara. Dovrebbe partire dunque lui titolare al centro della mediana. Inamovibile Asamoah, è probabile che Guidolin lasci in panchina Pazienza, mandando invece in campo Fernandes, inutilizzabile in Europa. Davanti dovrebbe esserci Fabbrini alle spalle di Di Natale, che prima del fischio d’inizio riceverà il premio Fair Play dal Novara calcio.

facebook

Lascia un commento

434