Udine

Udinese – Atalanta 0:0. Guidolin certo: “avremmo meritato di vincere”

Le parole di Francesco Guidolin a bocce ferme. L’allenatore bianconero è soddisfatto della prova dei suoi ragazzi che, secondo lui,  con una settimana del genere alle spalle difficilmente avrebbero potuto fare di più.

Non crede che sia arrivato il momento in cui l’avversario più temibile non sia più la squadra che avete di fronte, ma la sequela di partite che dovete sopportare?

Speriamo sia così, perchè vorrebbe dire che fino all’ultimo saremo in corsa per tutte e due le competizioni che giochiamo. L’unica cosa che mi infastidisce è che questa è stata una settimana anomala, con le partite delle  nazionali che ci hanno complicato veramente la vita. Per come è stata vissuta la settimana non potevo veramente chiedere di più alla squadra. L’Atalanta non ha rubato, ha giocato bene in difesa e ha meritato il pareggio.

Cosa ne pensa dell’avversario di giornata?

Credo che dell’Atalanta si debba parlare molto bene, perchè sta sviluppando e giocando un campionato con grande forza e determinazione. Si vede che è una squadra molto unita. Mi piace come realtà. Noi meritavamo di vincere, ma l’Atalanta rimane una bella formazione.

Riguardo a Barreto, non ha pensato di inserirlo nel secondo tempo?

Se  non avessi dovuto sostituire Basta sarebbe entrato di certo gli ultimi 5 minuti. Solo che Dusan avvertiva un leggero fastidio e deve riposare un po’, e confesso di aver pensato anche a giovedì. Non ho più Isla, devo stare attento a misurare le forze dei ragazzi. Anche Pinzi sarebbe potuto entrare a 20 minuti dalla fine, ma vale la stessa considerazione di prima.

Inizia a sentire il peso dei risultati poco soddisfacenti in casa?

Non ci sentiamo in difetto per le partite in casa, capitano momenti in cui non raccoglii quello che meriti. La settimana, ripeto, è stata sofferta e la cosa ci ha condizionato. Ad esempio Asamoah, che è uno dei più in forma in questo periodo, oggi non è stato brillante, ma va considerato che è tornato nella notte tra giovedì e venerdì. Come faceva a recuperare adeguatamente?

Ha in serbo qualche novità tattica per il futuro prossimo?

Ho idee, vorrei anche giocare con due punte e un trequartista. Vedremo nel resto della stagione.

Non le ha seccato il fatto che gli ospiti siano venuti qui esclusivamente per difendersi?

Magari loro non volevano fare una partita difensiva. Abbiamo iniziato a menare la danza noi e le cose sono andate così. Non mi piace giudicare le partite degli altri. Nn esistono allenatori che vanno fuori casa e impediscono ai loro giocatori di passare la metà campo. Siamo noi che li abbiamo messi sotto. La cosa non è scandalosa, è capitata anche a noi diverse volte e non mi sembra giusto sindacare sul lavoro degli altri.

Con le vittorie di Napoli e Lazio sente il posto Champions più lontano?

A due terzi della stagione siamo ancora in corsa per utto. Non mi sento lontanto dal posto Champions, ma sento di certo l’avversario più vicino.

facebook
333