Udinese-AZ Alkmaar: Di Natale in campo per cercare il “rabalton”

udinese AZL’Udinese si appresta a giocarsi il suo futuro europeo contro l’AZ Alkmaar allo stadio Friuli partendo dal 2-0 maturato in Olanda. Guidolin nel momento cruciale della stagione si trova a dover gestire un gruppo ridotto quasi all’osso con numerose defezioni fra infortuni, squalifiche e giocatori non inseriti in lista UEFA. Come annunicato ieri da Guidolin basta no sarà in campo. Il tecnico veneto non dovrebbe discostarsi dal tradizionale 3-5-1-1. L adifesa a tre dovrebbe vedere Benatia, Domizzi ed Ekstrand vista la squalifica comminata a Danilo per il giallo rimediato nella gara di andata. Il centrocampo rimaneggiatissimo dovrebbe prevedere Ferronetti a destra, Pinzi, Pazienza e Asamoah come tre centrali mentre rimane aperto il ballottaggio fra Armero e Pasquale a sinistra. Il secondo garantirebbe probabilmente una maggiore duttilità poichè più esperto in fase difensiva e quindi più portato a una eventuale difesa a 4 che potrebbe andare a svilupparsi nel corso del match. Data per assodata, per stessa ammissione del mister, la presenza di Di Natale al centro dell’attacco il ruolo del trequartista c’è il ballottaggipo fra Floro Flores e Fabbrini che appare favorito visto che nelle ultime uscite ha dimostrato notevoli miglioramenti e vista la sua propensione a interpretare meglio il ruolo fra le linee. Visto la necessità di pareggiare il due a zero dell’andata probabile che in corso d’opera Floro Flores torvi spazio per tentare l’assalto alla difesa olandese

L’Udinese per ribaltare il 2-0 dell’andata deve vincere con almeno tre gol di scarto. In caso di 2-0 si proseguirà ai tempi supplementari. Se l’Udinese dovesse vincere con due gol di scarto subendone almeno uno il passaggio del turno sarebbe appannaggio degli olandesi

facebook
484