Bearzi

Udinese-Catania: Guidolin, “Stin calmuts”

guidolin calmaAlla vigilia di Udinese-Catania il tecnico bianconero Francesco Guidolin non abbassa la guardia e non si fida dello scarso bottino raccolto finora dal Catania lontano dal “Massimino”. “La squadra ha risposto dimostrando un atteggiamento maturo, siamo consapevoli delle insidie che ci troveremo davanti domani pomeriggio e non vedo serpeggiare euforia dannosa tra i ragazzi. Ieri abbiamo guardato insieme uno spezzone di Napoli-Catania e ci siamo resi conto di quante difficoltà abbiano incontrato i partenopei prima di sbloccare il risultato. Affrontiamo una squadra ambiziosa, con talento, gambe e qualità”.

I rossoblu guidati da Diego Simeone sono reduci dalla convincente vittoria interna contro la Sampdoria: “E’ una squadra ricca di sudamericani, di carattere e con buoni palleggiatori. Domani ci attende una gara piena di insidie, per questo non dobbiamo cambiare comportamento e rimanere umili e ambiziosi. Ci giochiamo qualcosa di importante”.

Alexis Sanchez sarà sicuramente l’osservato numero uno della retroguardia rossoazzurra: “Il Nino è un elemento importante per il nostro gruppo. I due ragazzi cileni stanno facendo onore al loro Paese. Adesso entriamo nell’ultimo quarto di campionato e dobbiamo ottenere il maggior numero di punti possibile per conquistare l’Europa”.

In settimana il tecnico di Castelfranco Veneto ha legato il suo nome a quello dell’Udinese fino al 2015. “La firma su un contratto così lungo mi ha dato un grandissimo piacere e mi ha inorgoglito. Questo è un segnale di grande stima per il lavoro che stiamo facendo. Ho voluto subito ringraziare i ragazzi perché sono loro gli artefici di questi risultati. Ho sempre detto di voler terminare la mia carriera in Friuli, mi sono bastati tre secondi per trovare l’accordo con la società. Guadagnerò la stessa somma che ho percecito finora e che percepivo a Parma”.

Nessuno manca all’appello nella lista dei convocati: “Sono tutti abili e arruolabili. Manteniamo un profilo basso perché nel nostro mondo le parole tornano indietro. Per questo noi parliamo coi fatti e coi risultati. Stin calmuts che doman e je dure”.

fonte:  udinese.it

facebook

Lascia un commento

319