Udinese: Coda, Romero e Barreto al Bari. Volete la difesa a 3?

codaChe Barreto non sarebbe rimasto a Udine era cosa abbastanza chiara e nota. La cessione di Coda appare un po’ come un fulmine a ciel sereno. Entrambi i giocatori andranno in Puglia alla corte di VenturaBarreto dopo l’ottima stagione in biancorosso sarebbe tornato anche volentieri a Udine ma la dirigenza non sembrava credere troppo nel brasiliano anche perchè chiuso da Di Natale e Sanchez quindi la decisione di realizzare da una cessione era abbastanza prevedibile.

Tuttaltro discorso per Coda. Il difensore toscano, ancora reduce da un brutto infortunio a un ginocchio, è stato ceduto in prestito al Bari. Andrea Coda si era messo piuttosto in evidenza nelle ultime due stagioni approfittando delle assenze per infortunio di Felipe e Zapata per ritagliarsi un posto da titolare e addirittura da leader della difesa bianconera. Protagonista insieme a Domizzi nella stagione 2008/2009 di un ottimo avvio di campionato e di una magnifica cavalcata in coppa Uefa, prima di essere accantonato, ormai spremuto nella primavera con il rientro di Felipe e Zapata. Dopo il ritiro estivo Coda riaprtiva ancora titolare centrale nelle difesa a 4 di Marino dello scorso anno diventando comunque il baluardo a cui aggrapparsi in una difesa quantomeno distratta. Anche per lui la flessione è stata clamoroso con l’arrivo in panchina di De Biasi prima di un finale di campionato frenato da un infortunio che lo ha messo fuorigioco.

Una cessione, ipotizziamo, avallata dal nuovo tecnico Francesco Guidolin: se il giocatore è stato ceduto in prestito significa che non era nei piani tecnico tattici del mister, ma la società eveidentemente non voleva cederlo a cuor leggero. La difesa bianconera ora conta come centrali Zapata, che evidentemente a questo punto non partirà, anche perchè forse non ci sono offerte adeguate, Domizzi che ha appena rinnovato fino al 2014, Lukovic, posto che rimanga e che Guidolin lo veda come centrale, il giovane Mensah e Ferronetti che può fare il centrale in una difesa a 3. Perchè in effetti il dilemma ora è proprio quello: Guidolin ha ammesso che la difesa a 3 non è una strada da escludere, però nella sua esperienza da allenatore la difesa a 4 è stata quasi sempre una certezza mentre i numeri di centrocampo cambiavano spesso (451, 442, 433) per cui non crediamo troppo che la difesa sarà realmente schierata a 3 anche per l’assenza di uomini di fascia in grado di fare le due fasi. (Isla e Pasquale? E le riserve?)

A proposito di fasce, la giovane stellina spagnola Romero, tanto auspicata nella stagione scorsa, che ha miracol mostrato in primavera e nelle amichevoli, sarà dirottato a Bari per farsi le ossa. Per lui una gran bella opportunità. Ventura l’anno scorso ha giocato un 442 classico con grande spinta sulle fasce, sicuramente il giovane spagnolo avrà le sue chance. Consigliato al fantacalcio!

Ancora manca l’ufficialità di Coda e Romero per i quali si aspetta solo la firma in calce al contratto

L’Udinese come riporta il sito societario ha anche risolto le altre compropietà: Forestieri Fernando Martin: rinnovo della compartecipazione con il Genoa
Langella Antonio: alle buste con il Bari
Masiello Salvatore: rinnovo della compartecipazione con il Bari
Micolucci Vittorio: alle buste con l’Ascoli
Montiel Nunez Josè Arnulfo: risolta la compartecipazione a favore della Reggina
Motta Marco: alle buste con la Roma
Paoloni Marco: risolta la compartecipazione a favore della Cremonese
Piccinni Matteo: risolta la compartecipazione a favore dell’Albinoleffe
Rossini Jonathan: rinnovo della compartecipazione con la Sampdoria
Tissone Fernando Damian: rinnovo della compartecipazione con la Sampdoria

Il nome grosos è quello di Marco Motta che in caso di vittoria alle buste, e non ci dovrebbero essere dubbi, potrebbe essere girato alla Juventus in cambio di una contropartita tecnica, forse De Ceglie che andrebbe a coprire il buco sulla fascia sinstra attualmente occupata solo da Pasquale (e Lukovic che però non ci stupiremmo dovesse partire).

Lascia un commento

416