Bearzi

Udinese: col Bologna assenti Pinzi Basta ed Heurtaux

Udinese pronta alla ripresa del campionato che vede i bianconeri opposti al Bologna allo stadio Friuli: assenti Heurtaux e Pinzi bloccati da infortuni

DI NATALE: il traguardo che taglia domani  significa qualità, classe e attaccamento al territorio

BOLOGNA: sarà una partita molto complessa, molto difficile. Sarà diverso dalla partita con il Parma, dobbiamo concentrarci sulla partita. Ho viso un buon Bologna nelle prime due partite. hanno raccolto un po’ meno di quello che meritavano, Pioli è un buon allenatore e lo stimo come persona. E’ una squadra di qualità e talento ma non difetta di esperienza. Il Bologna può giocare anche con Diamanti e due punte

EX: io ero andato lì a lavorare e quando lavori 4 anni con un club vuol dire che fai risultati: ho portato il Bologna alle porta dell’Europa. Quell’anno abbiamo lottato per la Champions. Ho buoni ricordi di quegli anni,. Gli screzi non li voglio ricordare. restano le cose belle

UDINESE: noi dobbiamo essere concentrati e attenti. Abbiamo lavorato bene anche se alcuni hanno giocato in nazionale – come per il Bologna – adesso dobbiamo tornare in clima campionato.

ASSENZE: Pinzi Basta ed Haurtaux non ci sono, comunque fisicamente siamo a posto. Il fatto che uno abbia giocato in nazionale è importante ma non significa che non giocherà

PEREYRA: a inizio preparazione era indietro, non era in condizioni ho fatto bene  lasciarlo fuori; si è sempre allenato bene, per crescere, come tutti i giovani, deve capire che può crescere ancora. Bisogna dargli motivazioni

SERIE A: Vincere è sempre un’impresa, non è il campionato più bello ma è difficile.ogni partita che vinciamo è un impresa, dobbiamo capire che è questo il clima

MERKEL: io devo fare delle scelte; dev’essere successo qualcosa al rgaazzo, magari pensava di essere già arrivato dopo le buone cose fatte dua nni fa. Non è che si è montato la testa ma a livello inconscio qualcosa può essere successo. Dovrà essere bravo a vincere la concorrenza degli altri

40 PUNTI: io non guardo gli altri noi dobbiamo pensare ai nostri 40 punti, il concetto parte da “stin calmuts” perchè i punti bisogna farli non dirli. Non credo che avremmo fatto più punti se avessimo volato più alto

BADU: noi giochiamo in 11. Ho fatto delle scelte in questi anni, sono opinabili ma sono le mie scelte, Comunque non è mai stato fra i giocatori scarificati, ha avuto sempre spazio e ha sempre saputo rispondere presente. era un giovane, sta crescendo anche grazie alla nazionale. Spero di rivederlo giocare come contro il Parma

POSSIBILE FORMAZIONE 3-5-1-1: KELAVA; NALDO, DANILO, DOMIZZI; WIDMER (Peryra), BADU, ALLAN, LAZZARI, GABRIEL SILVA; MURIEL, DI NATALE.

facebook
374