PopSockets

Udinese: Coppa Italia, col Chievo turnover moderato

guidolin in panchinaUdinese pronta all’ostacolo di Coppa Italia che domani dalle 17:30 allo stadio Friuli prende le sembianze del Chievo Verona. L’Udinese ha tenuto un andamento piuttosto brillante nella coppa nazionale negli ultimi anni con due semifinali nelle ultime 4 edizioni. La Coppa Italia oltre a essere un possibile veicolo per l’Europa (la vincente va in Europa league) potrebbe essere quest’anno anche un obiettivo concreto per il gruppo di Guidolin. Dopo la partita secca di domani, la vincente affronterà nei quarti il Siena  (il 25 gennaio gara secca). Nella eventuale semifinale arriverà una squadra fra Inter-Genoa e Napoli-Cesena. (andata 8 feb/ritorno 21 mar). Udinese che dalle parole di Guidolin farà turnover, ma con moderazione

“Devo senz’altro modificare la squadra ma noi vorremmo provare a passare il turno quindi costruirò una squadra equilibrata che terrà conto di alcune defezioni. Ci mancano i giocatori che sono partiti, coloro che hanno giocato domenica sono da valutare. Non so ancora chi ci sarà: Isla che doveva essere tra i convocati forse non ci sarà per una botta”.

Quale Chievo si attende nella gara di domani?

“Non so che Chievo ci aspetta, mi aspetto la solita squadra che conosciamo. Dal punto di vista dell’impegno, della concentrazione conosco al meglio Di Carlo e so bene che ci proveranno, lo spirito sarà lo stesso del campionato”.

Una squadra, quella gialloblu, contro cui è complicato segnare

“Hanno avuto difficoltà anche squadre come Lazio e Roma, sarà una sfida difficile e dura, il Chievo è una bella realtà del nostro campionato, sia mentalmente sia dal punto di vista tecnico”.

I due nuovi acquisti del mercato invernale saranno della partita?

“Fanchone è a disposizione, per Fernandes stiamo attendendo il transfer che ad ora non è ancora arrivato. Domenica erano tutti a disposizione, per domani avremo qualche defezione e in qualche reparto non so se avrò tante scelte”.

Sarà una occasione per le seconde linee?

“Domani c’è in palio la qualificazione, dobbiamo fare il possibile per ottenerla. I nostri giocatori più giovani hanno avuto le loro opportunità, domani senza caricare nessuno di particolare pressione alcuni avranno una nuova chance. Abbiamo avuto il merito di fare l’Europa League e l’abbiamo fatta puntando molto sui giovani, coloro che saranno chiamati in causa domani dovranno mettere a frutto le esperienze già accumulate e fare passi avanti. Quest’anno c’è stata una robusta turnazione e mi auguro di portarla avanti ancora perchè vorrebbe dire un impegno su più fronti. Mi auguro che il gruppo interpreti la partita nel modo migliore per aiutare chi non gioca tutte le domeniche”.

Visto il tabellone crede che la Coppa Italia possa essere un obiettivo per la vostra stagione?

“Guardiamo di passo in passo, indubbiamente ci siamo meritati il diritto di entrare tardi in Coppa Italia grazie alla scorsa stagione, invece di partire in Agosto. E’ un valore che dobbiamo sfruttare, del futuro ne parleremo domani sera”.

Giochiamo quindi con la fantasia e con gli indizi disseminati da Guidolin per tenatre di indovinare la formazione di domani sera contro il Chievo: Out ufficilamente Isla è arrivato invece il transfer per Fernandes

in porta potrebbe scoccare l’ora di Padelli finora mai utilizzato in questa stagione. La difesa a 3 dovrebbe essere composta da Ferronetti, Danilo ed Ekstrand. Il centrocampo potrebbe prevedere Basta a destra, accoppiato alla mezzala che potrebbe essere Abdi, Doubai centrale; il duo di sinistra Fernandes alla prima convocazione, e Pasquale.  Pinzi è stato spesso sollevato dal triplo impegno in una settimana equindi probabilmente verrà tenuto a riposo, almeno in partenza. Davanti quasi scontata la scelta di Torje e Floro Flores. Per tutti i nomi il condizionale è d’obbligo

facebook

Lascia un commento

337