Udinese: è arrivato Alì Adnan, il primo iracheno in Italia

IMG_6441E’ arrivato a udine l’iracheno Ali Adnan, terzino sinistro iracheno, primo rappresentante del suo paese a giocare nel nostro campionato. Nel 2013 è stato uno dei migliori giocatori nella coppa del mondo under 20 e nell’anno successivo è stato il miglior giocatore asiatico nel 2014.

 

Perchè hai scelto l’Udinese e il campionato italiano
il campionato italiano è molto importante e così anche l’Udinese che è conosciuta a livello internazionale, sono fortunato a essere il primo iracheno nel vostro campionato, metterò tutto il mio impegno per rappresentare il mio paese e spero di fare grandi cose per questo club

Cosa sai del calcio italiano
Tutto il mondo guarda il calcio italiano e cercherò di fare del mio meglio per essere all’altezza della squadra e del mio paese. avevo avuto dei contatti con la Roma ma ero sotto contratto con la mia squadra in Turchia

Cosa ci racconti della tua esperienza in guerra
Non faccio parte dell’esercito iracheno, ho fatto una pubblicità per loro quindi in realtà ho fatto solo uno spot con loro e sono orgoglioso di aver fatto la mia piccola parte nella guerra contro l’Isis. Sono un giocatore non rappresento la politica. Sono uno sportivo e rappresento i giovani iracheni, farò la mia parte per il mio paese

Preferisci giocare a a 3 o a  4 in difesa?
L’allenatore deciderà in quale posizione sarò utile, io sono pronto per fare la mia parte qualsiasi sia la scelta del mister; finora giocavo a sinistra in una difesa a 4. Conosco un po’ il calcio italiano, sono un difensore
Giaretta DS: è molto abile col sinistro e ha una grande esplosività fisica che lo aiuterò in fase difensiva

Resterà a Udine?
Giaretta: il mercato è sempre aperto ma sicuramente Ali Adnan farà la preparazione a Udine
Adnan: spero di fare un buon campionato con l’Udinese

C’è stato un grande seguito sui Social Network
Ringrazio tutti i miei tifosi iracheni e asiatici, ho tantissimi fan nel mio paese e quando si è sparsa la voce i miei tifosi hanno invaso la pagina Facebook dell’Udinese
Giaretta: è un figlio d’arte, tutta la sua famiglia è di origine sportiva quindi il suo nome è molto importante nel suo paese

 Che attaccante del nostro campionato ammiri in modo particolare?
Sono un grande fan di Di Natale, non vedo l’ora di incontrarlo. Non vedo l’ora di affrontare i grandi attaccanti del campionato italiano, mi sento pronto per affrontarli. Roberto Carlos è stato il mio riferimento come terzino sinistro. Ci siamo anche conosciuti

Ci sono altri giocatori iracheni che credi siano pronti per il salto nel calcio italiano?
Ci sono parecchi giocatori di alto livello, credo che non sarò l’unico a venire a giocare in Europa.
Giaretta: viene da due anni nel campionato turco quindi ha esperienza di un calcio competitivo

Raccontaci qualcosa della tua privata
Non sono sposato, vengo da una famiglia di matrice calcistica, siamo tre fratelli e quattro sorelle, mio fratello maggiore è un calciatore ma ha smesso dopo un intervento al ginocchio. Mio fratello piccolo gioca ma siamo ancora agli inizi

 

 

1.318