udinese_cagliari-8
L’Udinese è chiamata a conquistare l’intera posta in palio, domani in casa contro il Lecce, per riscattare le ultime due gare in cui ha preso solo un punto. Serve una prestazione quasi ottimale, del resto l’attuale torneo é più che mai livellato nei suoi valori e ogni errore si paga a prezzo, come è successo a Catania con il gol di Maxi Lopez. Francesco Guidolin lo ha ammesso oggi: “Sia contro il Catania e anche nel turno precedente contro il Cagliari – ha detto – abbiamo fatto qualche passo indietro rispetto ai miglioramenti palesati nelle precedenti quattro gare. Mi riferisco al fatto che abbiamo subito gol su palle inattive per cui mi attendo un’Udinese concentrata al cento per cento, presupposto indispensabile per evitare di commettere gravi errori. Ma a parte questa considerazione – ha proseguito il tecnico dei bianconeri – servirà maggior propensione in fase conclusiva. A Catania siamo stati bravi sino alla trequarti poi, quando si è trattato di finalizzare l’azione, siamo stati assenti”. Del Lecce poi, Guidolin non si fida. “Non scordiamoci – ha sottolineato – che hanno pareggiato con l’Inter, loro sono una buona squadra con individualità importanti e sono guidati da un allenatore che ha sempre fatto il suo dovere. Ho visto all’opera i pugliesi nella trasferta di Roma contro i giallorossi e dico che non mi sono dispiaciuti, del resto la squadra di Ranieri è passata in vantaggio dopo oltre un’ora, dopo aver rischiato di capitolare”. Per quanto concerne la formazione, Guidolin non si sbilancia, ma è scontato il rientro di Di Natale. “Uno come lui – ha sottolineato – sa trasformare un pallone in gol come pochi in Europa, la sua tecnica è nota a tutti. Però io mi attendo un miglioramento dal collettivo, bisognerà tirare fuori anche la cattiveria agonistica, la voglia di farcela ad ogni costo. Se giocherà Denis? Vedremo. Di certo lui non è ancora il vero Denis, risente del fatto che non ha svolto interamente la preparazione estiva e che è rimasto a lungo out. Io spero – ha concluso – di recuperarlo al cento per cento per la fine mese”.

Fonte: ANSA

facebook
554