Udinese-Inter:2-3 – Miracolo sfiorato

inter_udinese_9

Ultimo secondo: Sanchez serve  Inler che dal limite dell’area calcia, un difensore dell’Inter devia, incrocio dei pali. Poi l’arbitro fischia la fine, Mourinho in tribuna esulta e ne ha ben donde. L’inter porta a casa 3 punti importantissimi soffrendo per tuttoil secodno tempo la determinazione di un ‘Udinese ritrovata

LE FOTO DELLA PARTITA LE PUOI VEDERE QUI

L’Udinese schierata a sorpresa col 343 con Cuadrado esterno di centrocampo al posto di Isla infortunato. L’inter sceglie la formula del tridente Balotelli, Milito, Pandev con Sneijder trequartista. Thiago Motta in difesa insieme a Lucio. Dopo soli due minuti Udinese in vantaggio con Pepe. Inter sorpresa dal gioco verticale dell’Udinese e dal taglio dentro di Pepe che batte Julio Cesar. Solo 9 minuti dopo una discesa irresistible di Maicon che si porta dietro mezza squadra permette di smarcare Balotelli che dal limite dell’area giustizia Handanovic. Il raddoppio dell’Inter al 21° è un capolavoro: triangolo a tre fra Milito Pandev e Maicon  che con una velocità fulminea tagliano fuorila difesa friulana mettendo il terzino brasiliano solo davanti ad Handanovic; il difensore nerazzurro calcia al volo sull’assist di Pandev e piazza la palla all’incrocio. Il 3-1 arriva al primo miunto di recupero del primo tempo: Balotelli centra dalla destra per Milito che taglia dentro seguito in ritardo da Lukovic.

Nel second tempo l’Udinese trova quasi subito il pareggio: una punizione di Di Natale viene intercettata con un braccio da Balotelli in barriera. Mentre Pepe realizza a gioco fermo l’arbitro indica il dischetto: Di Natale realizza il 20° gol stagionale con un rigore perfetto palo-gol alla destra di Julio Cesar. A questo punto l’Udinese costringe praticamente per l’intera ripresa i nerazzurri nella loro metacampo; l’Udinese è talmente avanti col baricentro che è addirittura Coda a suggerire con un palonetto per Cuadrado la palla buona. Il latrerale destro però fa una cosa a metà fra l’assist e il tiro e spreca un occasione incredibile. L’udinese continua a spingere dando poche possibilità al contropiede nerazzurro. L’uscita di Pasquale per Asamoah riporta al 433 che sembra più un 253. L’ingresso di Geijo all’81 è per l’assalto finale. L’Udinese attacca a pieno organico e al 50° a un secondo dal fischio finale colpisce l’incorcio dei pali con un tiro di Inler deviato. Finisce così. Ennesima beffa per Marino contro Mourinho. La squadra comunque c’è. Domenica prossima bisonga sfatare il tabù trasferta a Bergamo contro l’Atalanta

I risultati delle squadre concorrenti per la salvezza sorridono all’Udinese nonostante la sconfitta: l’Atalanta infatte perde a Milano 3-1 contro il Milan, mentre il Siena, ultimo in classifica espugna l’Armando Picchi dove il Livorno soccombe per 2-1 nonostante il vantaggio. L’Udinese quindi mantiene 4 punti di vantaggio sulla terzultima.

Classifica: Bologna 31, Udinese Catania 27, Lazio 26, Livorno 23, Atalanta 21, Siena 20

LE FOTO DELLA PARTITA LE PUOI VEDERE QUI

Lascia un commento

286