Udinese: Isla, “dopo 5 stagioni è tempo di andare, ma al momento non penso a nulla”

islaCoi primi freddi arrivano anche i primi mal di pancia. Magari è esagerato chiamarlo così ma la dichiarazione fatta da Mauricio Isla al suo sito è abbastanza chiara: “Vorrei poter partire per una grande squadra, penso che sia arrivato il momento dopo cinque stagioni all’Udinese. Per questo devo continuare a lavorare ogni giorno duramente. Al momento però non penso a nulla. Tutti qui mi hanno trattato benissimo, questo ci tengo a precisarlo”.

Insomma Isla avverte Udinese e probabilmente Inter che lui è pronto a partire per una big. E se la cosa esce ora è probabile che il cileno sarebbe disposto anche a un “logorante” trasferimento invernale in quel di Milano. Difficile però, se non impossibile, che il tuttofare sudamericano sia liberato dai Pozzo già a gennaio. Assai probabile, se non scontata, una partenza invece nel caldo giugno. Isla in effetti è a Udine da molte stagioni ed è maturato fino a diventare un centrocampista ecclettico in grado di coprire sia il ruolo di fascia, sia quello di mezzala destra e in caso di necessitaà anche quello di terzino.

isla

Arrivato nel 2007 in Friuli Isla fu convinto da Marino a restare in Europa per crescere adeguatamente. Nell’anno successivo la vera esplosione quando il tecnico siciliano gli ritagliò il ruolo di mezzala destra nel 433 dell’anno dei quarti di finale in Coppa Uefa. Sempre con Marino Isla fu schierato anche da terzino destro per coprire il buco cronico che l’Udinese complice mille infortuni ha avuto per anni in quel ruolo. Due anni dopo con l’arrivo di Guidolin Isla viene spostato esterno di fascia nel fantastico campionati del 4° posto in ciu si distringue come uno dei migliori laterali di centrocampo anche grazie ai duetti col compagno di nazionale Sanchez e ai numerosi assist offerti a Di Natale. In quest’ultima stagione il rit0rno all’antico con il nuovo schieramento che lo vede da mezzala destra.

A chi potrà interessare Isla? Di certo all’Inter che pare in via di rifondazione e potrebbe decidere di lasciar partire Maicon ma anche la Roma negli ultimi due anni aveva sempre manifestato interesse per il cileno.  Data la sua versatilità e la giovane età, ricordiamo che Isla è un ’88, probabile che tutte le big europee si muovano almeno per un sondaggio.

facebook
409