Bearzi

Udinese – Juventus 0:0. Guidolin, una classifica stratosferica!

Siparietto divertente, ma che invita a riflettere sulla passione dei friulani e dei vicini veneti per la Vecchia signora. Guidolin dice “La cosa più brutta, quando sono uscito per l’espulsione, è che pensavo ci fosse un’ovazione dalla tribuna al mio passaggio. Invece sono piovuti solo fischi. Tutti juventini. Incredibile!”

Poi è iniziata la conferenza stampa del mister, soddisfatto per il pareggio, ma leggermente polemico, a ragione, sui molti impegni ravvicinati di quest’ultimo periodo.

Potrei dire che ci fa piacere che ci siano squadre che adattano il sistema al nostro, ma penso che un’allenatore debba saperlo fare, rientra tra le sue qualità. Quindi bravo Conte.

Avremmo potuto essere più brillanti, ma pensare di poterlo fare vuol dire forzare la realtà. Oggi dovevamo andare forte e l’abbiamo fatto, ma che faticaccia. Penso che non serva giocare a calcio per capirlo. Anche andando a correre tre giorni di fila a livello amatoriale uno se ne rende conto. Al terzo giorno sei disfatto!

Non abbiamo un numero 10 e si sta cercando una soluzione alternativa. Il più attaccante dei nostri 10 è Floro, ma non ce n’è uno come Sanchez. Devo vedere se può esserlo Barreto, Fabbrini giocava in B l’anno scorso, Torje deve adattarsi. Non è semplice.

Oggi siamo stati ottimi dal punto di vista fisico e cresciuti alla distanza.

Bisogna dare risalto a quello che sta facendo questa sqaudra, la realtà è questa. Potevamo forse più cose, ma già giocare domani sarebbe stato meglio per poter recuperare un po’ di energie.

Noi abbiam buttato fuori la palla 2 3 volte, perchè per me è questo il vero fair play. Se poi uno fa il furbo faccia i conti con la propria coscienza. Loro non potevano accorgersi che c’era un uomo per terra, c’è stato un  malinteso e mi sembrava di essere Oronzo Canà, solo incomprensioni alla “mi avete preso per…”. Io però non ho offeso nessuno…

Non voglio discutere di Chiellini (stuzzicato da Massimo Meroi del Messaggero Veneto), non mi porterete su questa via.

Nessuno ci ha regalato niente in questi primi quattro mesi. Abbiamo fatto un inizio straordinario, fino ad ora la classifica è stratosferica, il turno in Europa è passato. Un regalo migliore ai tifosi non potevamo farlo.

Riprenderemo il 29 gennaio con qualcuno e un po’ più tardi con chi avrà bisogno di più giorni per gli spostamenti.

Ho l’impressione che sia difficile tenere il passo del Milan , che ha fatto 29 punti nelle ultime 11 partite. Non parlo solo di noi, ma anche di tutte le altre.

Danilo ha una professionalità, un rigore e una disciplina eccezionali. Si merita tutto quello che sta ottenendo.

Perdere i giocatori a gennaio fa parte di quelle complicazioni che ci aspettavamo da inizio campionato, lo vado dicendo da prima del preliminare. Arriva un’altra complicazione, ma vi faremo fronte come abbiamo sempre fatto fino a questo momento.

facebook

Lascia un commento

171