Udinese: le pagelle della stagione 2016/17

delneri udinese it L’Udinese termina il campionato al tredicesimo posto. Una stagiona altalenante che l’Udinese ha svoltato verso la tranquillità dopo l’esonero di Iachini i favore di Delneri. La salvezza non è mai stata in discussione

 

KARNEZIS 6,5: reduce da una annata così cosi,  in questo 2016/17 ha confermato le sue buone doti ma anche qualche amnesia. Per l’Udinese andava benissimo ma il greco è destinato ad altri lidi. Mandi e grazie
SCUFFET 6: qualche chance nel finale di campionato. Conferma di essere di categoria ma anche lascia alcuni dubbi. Sarà il titolare li prossimo anno

WIDMER 6: di stima, con l’arrivo di Delneri inannella 4 assist  in 5 partite ma poi si ferma. In difesa invece conferma delle amnesie preoccupanti
FARAONI : sv
HEURTAUX: sv troppa sfortuna
DANILO 6,5: capitano vero; dopo il brutto episodio dell’anno scorso ristabilisce un grande feeling con la curva. Segna il gol della festa del 120esimo. In difesa si conferma giocatore di squadra di metà classifica
ANGELLA 6,5: chiamato in causa risponde quasi sempre con buona convinzione
FELIPE 6,5: il cpaitano morale di questa squadra; tampona il buco a sinistra quando viene chiamato in causa
SAMIR 7: giocatore di livello assoluto, di sicuro quello già pronto per il salto in una grande. Si adatta a giocare da esterno dove stupisce dopo qualche partita di ambientamento. da centrale potrebbe essere uno dei migliori della serie A
ADNAN 5: fase difensiva disastrosa; non è male quando spinge in un 442 del futuro lo immaginiamo esterno a centrocampo (se proprio si deve)
GABRIEL SILVA sv pochi spiccioli nel finale di campionato

DE PAUL 6,5: parte davvero male con insistenza nel possesso palla e inutili dribbling che non gli riescono. Delneri lo sposta a destra e gli insegna l’ABC
BADU 6: annata in tono minore. Da titolarissimo passa a backup e neanche dopo l’infortunio di Fofana vede più il campo
BALIC 6: alcuni vagiti sul finale
HALLFREDSSON 7: fra i migliori dell’anno. si inventa centrale prima a tre e poi a 4. Si sacrifica per tutti. Speriamo non faccia la fine di Kuzmanovic
FOFANA 7,5: incomprensibilmente lasciato da parte da Iachini con l’arrivo del Delneri si trasforma in un drago. Gol fantastici e inaspettati. Lo ferma solo un infortunio
KUMS 5: andamento lento
EVANGELISTA sv
JANKTO 7: dopo un precampionato scintillante Iachini lo inchioda alla panchina. Ci vuole Delneri per trasformarlo in una promessa. giocatore di grande prospettiva, meglio da mezzala che da esterno

 

MATOS 5: rimandato l’anno scorso. Bocciato quest’0anno
ZAPATA 7: a fasi alterne. Ma è un giocatore di alto livello. Alla fine il bilancio è ampiamente positivo
THEREAU 7,5 salva da solo l’Udinese nel momento in cui la barca vacilla. Poi si eclissa complice qualche problema fisico. Delneri ha già annunciato che il prossimo anno lo proverà da centravanti.
PERICA 6,5: idolo delle folle, fa parecchi gol considerato il minutaggio. Il prossimo anno potrebbe essere il partner di Thereau

 

IACHINI: 5 troppa confusione. Tre colpe principali: non aver proposto Felipe esterno sinistro, aver fatto di Badu il capopolo con Fofana inchiodato in panchina, non aver proposto mai Jankto.

DELNERI 7,5: appena arriva impianta la difesa a 4 ripudiata per anni come fosse un’eresia. Non fa genialate ma fornisce un gioco semplice ed efficace all’Udinese, esce dallo schematismo del 442 alternandolo con il 433; riscopre Fofana e Jankto.

1.577