Udine

Udinese – Milan 1:2, sconfitta che brucia. Le pagelle

udinese milan

Di Natale (gol al 19°) illude il pubblico friulano, che vede infrangersi i sogni di aggancio in classifica. Il pareggio poteva stare stretto, la sconfitta è proprio immeritata. Segnano i bomber di scorta per il Milan, che ringrazia infortuni e squalifiche potendo godere dei gol di Maxi Lopez (77°) ed El Shaarawy (85°). Oltre al danno la beffa, con l’infortunio di Mauricio Isla. Da quel momento l’Udinese non è stata più la stessa. L’Udinese (41), che con i tre punti avrebbe raggiunto il Milan (47) (stando avanti per gli scontri diretti) scala al 4° posto sorpassata anche dalla Lazio (42)

Le pagelle:

HANDANOVIC 5,5: un solo intervento, ma aprossimativo, dal quale nasce l’occasione del pareggio per Maxi Lopez

BENATIA 6: tutto bene fino al 32’ del secondo tempo, quando si prende un rischio enorme facendosi rubare la palla in area da El Shaarawy. L’intervento mette a dura prova le coronarie di tutto il tifo bianconero. Perde il Faraone sul gol del raddoppio

DANILO 7: solo il vento riesce a ingannarlo a fine primo tempo, ma rimedia con lo stile dei grandi. Superbo quando ferma di petto il possibile 2 a 1 milanista, che però arriverà pochi  minuti più tardi. Amelia gli impedisce il gol che avrebbe chiuso la partita

DOMIZZI 6: partita onesta del difensore romano, che si concede anche qualche licenza di offendere.

BASTA 6,5: riceve una brutta gomitata, ma non demorde e ci prova fino alla fine

ISLA 7: fino al momento in cui è stato in campo ha rappresentato il valore aggiunto dei bianconeri e una sorpresa imprevedibile per Allegri, andando a inserirsi spesso e volentieri sulla sinistra grazie alla copertura che dalla sua parte gli ha garantito Abdi. (Dal 61’ PASQUALE 5,5: dal suo ingresso il Milan inizia a prendere coraggio sulla fascia sinistra)

PAZIENZA 5,5: il meno brillante del centrocampo friulano. Dal momento dell’uscita di Isla dovrebbe prendersi qualche responsabilità in più, ma non lo fa. (Dall’ 87’ TORJE Sv)

FERNANDES 6: inesauribile come d’abitudine. Macina una quantità mostruosa di chilometri e ha il grande merito di aver creduto nello scambio con Totò per la rete dell’uno a zero.

ARMERO 6,5: da esterno sinistro vince alla grande il confronto col dirimpettaio Abate. L’infortunio di Isla lo fa poi scalare nel ruolo di mezzala, andando a creare il panico nella mediana milanista

ABDI 6: non ha di certo il passo da incontrista, ma gioca in maniera disciplinata e si adatta ai vari cambiamenti cui è costretto nel corso dell’incontro

DI NATALE 7: il solito timbro del bomber di razza. Catalizza l’attenzione della difesa avversaria (Dal 76’ FLORO FLORES 5,5: non riesce a incidere come servirebbe)

Nicola Angeli

facebook
466