Bearzi

Udinese-Milan: i bianconeri ripartono da De Paul, Milan con Calhanoglu in regia

Sarà una prima da esami di settembre per Tudor: l’Udinese che il tecnico croato si è meritato dopo due salvezze da subentrato in corsa ha avuto un precampionato che ha messo la pulce nell’orecchio a molti supporter friulani.
Si riparte comunque da De Paul che a giugno sembrava già venduto e che al momento è ancora a Udine. Sarò lui il perno attorno a cui girerà l’azione offensiva dei bianconeri come si è visto in Coppa Italia nel match vittorioso contro il Sudtirol per 3-1.
Dopo un’estate passata a parlare di superamento del 352 i bianconeri potrebbero trovarsi alla prima di campionato con 10/11 della formazione dell’anno scorso con Fofana spostato (forse) qualche metro più avanti. Unica novità il centrocampista regista Jajalo arrivato a parametro zero dopo la retrocessione a tavolino del Palermo.
Quindi col Milan Musso fra i pali, difesa a tre composta da De Maio (il neo arrivato Becao come alternativa) Ekong a dirigere la difesa e Samir sul centrosinistra. Sulla fascia destra Larsen dovra vedersela contro Rodriguez e a sinistra probabilmente Pezzella (che partirà martedì per Parma) contro il giovane Calabria. Alternative a sinistra il fuori ruolo Pussetto o il neo arrivato Sema giunto in Friuli solo 3 grioni fa. I due centrali di centrocmapo dovrebbero essere Mandragora e Jajalo. Una coppia che non brilla per velocità ma che è dotata di discreta tecnica con il croato a fare da regista e l’italiano da mediano e incursore. De Paul e Fofana dovrebbero appoggiare l’unica punta Lasagna.
Una scelta quella di Lasagna centrale che ha fatto discutere molto nelle scorse stagioni ma che in questo caso potrebbe rivelarsi ficcante considerato che le squadre di Giampaolo giocano con una linea piuttosto alta.
Decisivo per l’andamento del match il predominio del centrocampo: il Milan propone un inedito Calhanoglu davanti alla difesa con il probabile pressing di tutto il reparto avanzato friulano. Il Milan da par suo oltre al turco in cabina di regia dovrebbe prevedere Borini con compiti di tamponamento su De Paul e la coppia qualità Paquetà-Suso a orchestrare il gioco offensivo.
Una partita da over senza ombra di dubbio

facebook
776