Bearzi

Udinese: Muriel fermo per 2 mesi

“Sono triste nello scoprire che non potrò giocare più o meno per due mesi”: il tweet postato oggi da Luis Muriel, l’attaccante dell’Udinese al rientro da una visita medica a Londra per il problema all’anca che gli ha impedito di rispondere alla chiamata della nazionale colombiana, é rimbalzata in breve su tutte le cronache. E ha creato scompiglio nell’ambiente bianconero. Per commentare l’annuncio, società e allenatore attendono notizie ufficiali dallo staff sanitario. “A me non risulta. Sapevo qualche decina di giorni. Vediamo cosa dicono i medici”, ha commentato al termine dell’amichevole odierna il patron, Giampaolo Pozzo, prima di giudicare il comportamento del calciatore che ha affidato una notizia delicata sulle sue condizioni di salute su un social network. “Non lo capisco, ma il ragazzo è giovane, dovrà capire anche queste cose. Il suo peso? E’ a posto”. Poi si concentra sugli altri attaccanti: “Sono contento per Barreto. Ranegie deve ancora entrare negli schemi ma è un giocatore alto e agilissimo. Credo sia un buon acquisto. Abbiamo tanti attaccanti, ma abbiamo anche tanti impegni e ci sarà posto per tutti. Il modulo? E’ una scelta che compete all’allenatore”. Sulla stessa linea anche il commento del tecnico Francesco Guidolin, soddisfatto della prima mezz’ora di gioco dei suoi, un po’ meno della seconda parte in cui, forse paghi del risultato hanno abbassato un po’ i ritmi: “Prima di parlare di Muriel – ha commentato – voglio sentire i medici. Dobbiamo lavorare sulle qualità di tutti i ragazzi per metterle insieme e creare una squadra”.

facebook

Lascia un commento

259