Udinese-Napoli: scontri fuori dallo Stadio Friuli

scontrifriuli

Vi invitiamo a inviarci le vostre immagini degli scontri se ne avete scattate o a raccontarci quello che avete visto. Scrivete un commento o inviateci una mail a [email protected]

Scontri tra tifosi allo Stadio Friuli prima della partita Udinese Napoli. Due tifosi friulani feriti, uno accoltellato ma non risulta essere in grave condizioni. I tifosi delle due squadre sono venuti a contatto quando sono stati aperti i cancelli e c’è stato un sostenitore friulano che è stato accoltellato. L’arrivo della Polizia sul luogo dello scontro ha riportato alla calma la situazione. L’afflusso allo stadio avviene regolarmente. Diverse zone sono presidiate dalla Polizia. Le immagini riportate in diretta da Sky Sport 24 ritraggono la parte violenta e becera del tifo (sia da parte udinese che da parte napoletana) con persone armate di tavolini, mazze, segnali stradali e pietre. Al momento dell’arrivo delle forze dell’ordine la situazione si è ristabilità e la Questura di Udine fa sapere che tutta la gestione dell’afflusso allo stadio è ritornata sotto controllo.

scontrifriuli2

Aggiornamento delle 14.34
Il bilancio dei feriti fuori dallo Stadio Friuli risulta essere di 4 persone. La notizia è stata resa nota dalla Questura di Udine. Risultano essere stati feriti in modo lieve e sono già stati dimessi.
Un tifoso friulano colpito in maniera lieve alla gamba da un arma da taglio e uno è stato colpito alla testa. Poco dopo c’è stata un lancio di sassi dove sono rimasti feriti alla testa in modo lieve un poliziotto e un altro tifoso friulano. Danneggiate anche diverse vetture parcheggiate

Aggiornamento delle 14.50
i feriti secondo la Questura sono 8 di cui un poliziotto. 3 sono le persone accoltellate e altri hanno subito ferite da rissa. Nessuno versa in gravi condizioni

Due persone sono rimaste feriti in maniera lieve negli scontri avvenuti allo stadio prima della partita Udinese-Napoli. I due sono stati trasportati all’ospedale di Udine. Le loro condizioni, secondo quanto si è appreso, non sono gravi. Gli scontri sono avvenuti all’apertura dei cancelli. Un gruppo di tifosi partenopei – secondo una prima ricostruzione – si è scontrato con i tifosi friulani e ne sono nati tafferugli, sedati dalla polizia. La situazione è ritornata normale dopo circa mezz’ora. L’afflusso dei tifosi allo stadio avviene regolarmente. Diverse zone dell’impianto sono presidiate dalla Polizia.

I due feriti sono un tifoso friulano e un agente di polizia. Il primo è stato ferito a una gamba da un’arma da taglio, mentre il poliziotto ha riportato lievi contusioni durante una sassaiola tra le tifoserie. I due feriti sono già stati dimessi. I due episodi sono avvenuti all’esterno dello stadio, in momenti diversi. Nel primo caso, otto tifosi napoletani – che si erano recati allo stadio con un furgoncino – una volta scesi dal mezzo si sono scontrati con un gruppo di tifosi friulani e un giovane è stato colpito alla gamba. Il lancio di sassi tra tifosi è avvenuto in un’altra zona dello stadio. Qui è rimasto ferito un poliziotto, che era intervenuto insieme ad alcuni colleghi per sedare la zuffa. La situazione all’esterno dello stadio è ora tranquilla. (Fonte Ansa)

Aggiornamento delle 18.00

Candussio, delegato provinciale della polizia di Udine parla ai microfoni di Telefriuli: “avevamo lanciato da ieri l’allarme al prefetto e questore e non siamo stati ascoltati. Il risultato lo si vede dalle immagini in televisione. Si poteva evitare tutto questo aumentando i reparti mobili. Avevamo lanciato l’allarme e non siamo stati ascoltati”

Padulano: “Hanno aggredito i passanti. Abbiamo rintracciato un furgone sull autostrada. 10 i fermati. Avremo molto da lavorere sulle foto e filmati fuori dallo stadio. 3 agenti sono stati feriti in manier lieve. Abbiamo avuto un grosso lavoro oggi che dovrà continuare stasera alla partenza dei tifosi prevista x le 21.00.  4 feriti friulani il più grave ha una ferita da taglio con prognosi di 15 giorni. Ferito il barista del bar dei Rizzi in seguito a un aggressione” Padulano conclude dicendo. “Il calcio sta diventando un incubo”

Il video da SKY SPORT

2.047