PopSockets

Udinese – Parma 0-2. Le Pagelle

inlerUdine23 apr ’11. La giornata, considerando gli incroci degli altri campi, si preannunciava favorevole, come accadde in occasione della trasferta di Lecce. Proprio come in quel caso il risultato invece penalizza la formazione di mister Guidolin, lasciandola a un punto dal piazzamento Champions. La partita del Friuli è iniziata nel peggiore dei modi, prima con la rete di Amauri e poi con l’espulsione di Inler, per una volta più turco che svizzero per quello che riguarda il temperamento.  La prossima settimana si va a Firenze, per rimediare e continuare a coltivare le ambizioni da quarto posto.

LE PAGELLE:

BELARDI, 5: Incerto sulla rete gialloblu e nelle giocate con i piedi. Compie una grande parata su Amauri al 77’, ma non basta per riscattarsi.

BENATIA, 5: Buonissime chiusure e tempismo di gran livello, ma si perde Amauri in occasione del vantaggio ducale. L’incertezza condiziona una partita che altrimenti  sarebbe stata positiva.

ZAPATA, 6: Cerca di organizzare al meglio la retroguardia, scossa dal pasticcio creatosi in occasione della rete dell’uno a zero.

CODA, 6: Ritrova il posto da titolare dopo diverso tempo. Qualche indecisione, ma nel complesso non demerita. Dal 46’  ABDÌ 6: Dinamico e intraprendente. Con due conclusioni verso la porta difesa da Mirante emerge come il bianconero più pericoloso.

ISLA, 5,5: In concorso di colpa con Benatia e Belardi in occasione del vantaggio del Parma. Non punge come fa solitamente, nonostante avesse ricostituito il tandem con Sanchez, che tante gioie e soddisfazioni ha regalato in quest’annata.

PINZI, 6: Si carica sulle spalle la mediana dopo il rosso a Inler. A volte approssimativo, ma perpetuo e incessante nel  tentativo di ristabilire l’equilibrio minato da svantaggio e inferiorità numerica.

INLER, 4: Aveva iniziato col solito piglio deciso e combattivo, ma paga cara la reazione a muso duro nei confronti del direttore di gara, inutile perché il cartellino giallo per il fallo su Giovinco era più che legittimo.

ASAMOAH, 6: Fra gli ultimi ad arrendersi. Mette qualità e sostanza nelle giocate, ma non basta per rovesciare l’inerzia di una partita poco soddisfacente e sfortunata dei friulani.

ARMERO, 6: I doverosi cambi lo costringono ad agire sulla linea dei difensori dove, nonostante le perplessità sulle sue qualità per agire in retroguardia, se la cava dignitosamente.

SANCHEZ, 6,5: Forse il più vitale tra i bianconeri. Corre, si propone, cerca lo spunto con ostinazione. Il periodo di inattività si fa però sentire, impedendgli di confermarsi come valore aggiunto dell’undici friulano. Dal 71’ CORRADI, 6: Tenta di tener fede al ruolo della prima punta d’emergenza, cercando di far salire la squadra e dare peso alla manovra. Operazione purtroppo fallita.

DENIS, 5,5:  Volenteroso come sempre, cerca di giocare nel modo più semplice possibile, ma sbaglia diversi appoggi e non é mai sufficientemente pericoloso per essere un centravanti. Dal 57’ DI NATALE, 5,5: Il capitano cerca di raddrizzare la barca in difficoltà come impone il ruolo, ma la condizione non lo aiuta affatto.

facebook

Lascia un commento

309