* * IDEE PER I TUOI REGALI DI NATALE * * Guarda la nostra lista dei desideri * * * * * *

Udinese: Pozzo, “Obiettivo salvezza, Totò rimane con noi a vita”

”Il nostro primo obiettivo sara’ raggiungere la salvezza il prima possibile”. Il patron dell’Udinese, Giampaolo Pozzo, fissa i paletti per la prossima stagione del suo club, in occasione del raduno cominciato proprio questo pomeriggio al Friuli. ”Un po’ come abbiamo fatto quest’anno – ribadisce il concetto – Vediamo se riusciamo a ripeterci. Non sara’ facile. Tutti vogliono vincere. Per mettere sotto gli altri devi fare sforzi notevoli. Noi siamo una piccola societa’, con risorse limitate e dobbiamo competere contro le grandi. Avere dietro squadre con 250 milioni di ricavi e noi 40, non e’ facile”, ha aggiunto elogiando tutto lo staff bianconero, anche quello che lavora ”dietro le quinte”. Partito Benatia e con Nico Lopez in arrivo, la squadra e’ sostanzialmente pronta. ”Nella sostanza e’ rimasta quella dell’anno scorso. Vuoi per la chiamata in Nazionale, vuoi per infortunio, Benatia ha fatto parecchi mesi fuori. Siamo riusciti a rimpiazzarlo, quindi ripartiamo con le stesse potenzialita’ e la stessa squadra dell’anno scorso, con l’aggiunta di alcuni giocatori interessanti. Dipende da noi valorizzarli e dare i giusti stimoli perche’ possano fare bene”. Ben sapendo che sono tanti i fattori che incidono sull’affermazione di un giocatore. Gli esempi di Cuadrado e Candreva insegnano. ”Fino a 20 giorni fa Candreva era totalmente dell’Udinese – ha esemplificato il paron – Chi lo ha mandato a Udine aveva visto lontano, ma serve la chimica, il meccanismo che fa scattare al giocatore la possibilita’ di mostrare tutto quello che vale”. Pozzo ha sottolineato anche l’importanza che rivestira’ il nuovo stadio per il club friulano, pensato con l’obiettivo di arginare l’emorragia di spettatori. ”E’ una scelta vitale. Vogliamo riprendere il discorso interrotto 25 anni fa e riportare allo stadio 25-30 mila tifosi”, come ai tempi dell’Udinese di Zico perche’ il calcio non esiste ”senza tifo e senza una cornice di spettatori”.

”Toto’ firma, resta con noi, perche’ e’ il nostro capitano e, come ho sempre detto, lui rimarra’ all’Udinese a vita, sicuramente come giocatore e spero anche come dirigente, una volta finita la sua splendida carriera da giocatore”. Il patron dell’Udinese Giampaolo Pozzo rassicura i tifosi bianconeri sul destino del capitano, Antonio Di Natale, con un’intervista in esclusiva rilasciata oggi ai microfoni di Udinese Channel. Il capitano si aggreghera’ al resto del gruppo, in preritiro, l’8 luglio con Badu e Muriel.

589