Bearzi

Udinese: Pozzo, vogliamo tenere Sanchez

cagliari_udinese-12L’inserimento dell’udinese nella lotta scudetto ha acceso ancora si più i riflettori sulla squadra friulana che è al centro dell’interesse delle cronache e del mercato prossimo venturo.
L’azionista di riferimento Gianpaolo Pozzo evita comunque di considerare la sua squadra pretendente allo scudetto in un intervista rilasciata a Radio Kiss Kiss rilasciando anche alcune interessanti dichiarazioni sul mercato prossimo venturo.
L’antifona è sempre quella fondamentalmente: in caso di approdo in Champions League i big potrebbero restare a Udine ancora per un anno. Su Sanchez il Paron si lascia comunque andare a una dichiarazione più chiara che prescinde dall’arrivo nella massima competiozne europea:””Vogliamo tenere Sanchez ancora per un altro anno, a prescindere dalla qualificazione o meno alla prossima Champions League. È un giocatore molto giovane, e unico nel suo genere; è dunque legittima l’aspirazione a costruire una squadra intorno a lui, un progetto ambizioso”
Insomma a sentire queste parole Sanchez rimarrà. Parole che non faranno la felicità delle non molte big europee che possono permetersi il gioiellino cileno. Si parla insistentemente di Chelsea, Barcellona, Inter e Manchester United. Non sembrano sul pezzo Real Madrid e Manchester City ma con l’andar delle settimane anche le due squadre più ricche del panorama europeo si interesseranno a Sanchez.
Diversa la situazione di Inler, altro oggetto del desiderio di  molte club italiani, è da tempo nel mirino del Napoli e Pozzo non ha smentitio l’esistenza in passato di una pseudotrattativa: “”Ho parlato con De Laurentiis di Inler più volte, ma senza concludere nulla. Ci siamo promessi di rincontrarci a fine campionato. Ora abbiamo bisogno di concentrazione per raggiungere i migliori obiettivi possibili, poi è chiaro che in base a quanto faremo, cercheremo di capire cosa fare. Se si va in Europa, il progetto potrebbe cambiare, anche se qui ad Udine privilegiamo sempre la volontà dei calciatori, che potrebbero essere anche allettati da proposte economiche indubbiamente superiori alle nostre”
Insomma per Inler, che fra l’altro è a Udine da quattro anni, se ne potrebbe parlare qualora lui volesse andare via e l’offerta del Napoli fosse adeguata.
Sembra partita la caccia grossa anche a Benatia difensore che si è messo in grande luce nel corso di questo suo primo campionato italiano: secondo fonti di stampa dopo l’interesse dell’Arsenal, spinto anche dall’amico Nasri, sulle tracce del marocchino si sarebbe messo anche il Milan alle prese con l anecessità di svecchiare il reparto e di trovare l’uomo giusto da affiancare a Thiago Silva visto l’indugiare di Nesta sul suo futuro.
Come in tutto il resto dell’anno quindi l’Udinese sembra il solito supermercato a disposizione degli sceicchi dei grandi club. Vedremo se Pozzo e i giocatori sapranno resistere al canto delle sirene delle grandi.Perchè ovviamente di mercato si parla anche per Handanovic, Zapata, Isla e Asamoah.
Nel frattempo i bianconeri e la loro reti di osservatori sono alla ricerca di nuovi talenti da proporre nella massima serie. Oltre all’ormai scontato arrivo di Danilo, centrale difensivo del Palmeiras, nelle mire dell’Udinese sarebbe finito il giovane ecuadoregno Marcos Caicedo, attaccante esterno del 91,e Dusan Djuric, svedese 26 enne, trequartista conteso alla Sampdoria

facebook

Lascia un commento

428