Udinese rinata in campionato

esultanza gruppo
27 Febbraio 2012 – Vittoriosa in Europa, l’Udinese è rinata anche in campionato con i tre gol rifilati al Bologna al Dall’Ara, nel posticipo di ieri sera, ed i tre punti conquistati che le permettono di mantenere il terzo posto in classifica. Un terzo posto in condivisione con la Lazio, ma che guarda a sole sei lunghezze il Milan capolista. Sulle ali dell’entusiasmo ritrovato a Salonicco, i bianconeri di Guidolin hanno cancellato in un attimo il mal di trasferta. Asamoah sta rendendo ancor più evidente, ora che è tornato, quanto sia mancato il suo apporto a centrocampo nel mese e mezzo in cui è stato impegnato in coppa d’Africa. Di Natale, pur con un dito del piede fratturato, ha mostrato di non aver perso il vizio del gol (ora sono 18) ed è sempre più lanciato verso il terzo titolo di capocannoniere della serie A. Floro Flores sembra essersi sbloccato, con due gol in due gare, anche partendo dalla panchina, e Fabbrini mostra segnali incoraggianti di crescita. Nulla da dire sulla difesa che è tornata quella imbattibile, o quasi, di inizio campionato. I bianconeri, insomma, sembrano avere tutte le carte in regola per tentare una nuova cavalcata verso risultati insperati a inizio stagione. Oggi l’Udinese si è presa una giornata di meritato riposo. Domani si ricomincia ad allenarsi, senza i nove giocatori (Asamoah, Armero, Benatia, Battocchio, Basta, Fernandes, Handanovic, Romo e Torje) impegnati con le rispettive Nazionali, in vista della gara di domenica con l’Atalanta, squadra che nonostante la forte penalizzazione per la vicenda calcioscommesse, ha già raggiunto quota 31 punti in classifica. Un altro avversario ostico. Un altro avversario contro cui bisognerà dare il cento per cento, come Guidolin non si stanca di ripetere da inizio campionato, presentando ogni avversario che la sua squadra si troverà di fronte la domenica successiva. Intanto però l’Udinese si coccola l’artefice di questo miracolo: il tecnico Francesco Guidolin, premiato oggi con la Panchina d’Oro 2010/2011. “L’aver assegnato a Guidolin il premio come miglior allenatore della passata stagione – ha commentato il patron bianconero Gianpaolo Pozzo sul sito ufficiale – ci rende ricolmi d’orgoglio. E’ la ciliegina sulla torta di un’annata magnifica, è la dimostrazione che anche in una realtà piccola come Udine e come la nostra Udinese, la capacità, la professionalità e la passione con cui si svolge il proprio lavoro pagano davvero e possono portare a grandi risultati e attestati di stima”.

365