Bearzi

Udinese-Roma 0-4 – i friulani onorano le festa dei morti – le Pagelle

L’Uidnese di Tudor dopo la disastrosa trasferta di bergamo persa per 7-1 si trova a dover dare una risposta. Il tecnico conferma l’undici schierato domenica con la sola eccetzione di Ter Avest al posto di Opoku che era comunque squalificato.
il vantaggio della Roma arriva al 13°, traversone innocuo sulla trequarti campo che Samir liscia completamente lasciando via libera a Zaniolo che insacca solo davanti a Musso.
I bianconeri non reagiscono e il maggiore sussulto lo regala l’arbitro che espelle Fazio colpevole di una innocente spintarella a Okaka al limite dell’area.
Nella ripresa, col vantaggio numerico, Tudor si gioca subito la carta Barak al posto di Mandragora ma la Roma fa la voce grossa trovando il raddoppio al 51°con Smalling su un rimpallo nato da un calcio d’angolo.
Udinese sotto shock e la Roma al 54° trova il terzo gol con Kluivert che dopo un contropiede ben orchestrato batte Musso. Passano altri dieci minuti e Kolarov trasforma il rigore concesso per un fallo di mano di Becao

MUSSO 5,5: dopo una prestazione di squadra del genere sarebbe ingiusto salvarlo in un naufragio senza se e senza ma. Fa il suo con una bella parata su una punizione deviata
BECAO 4: travolto, con la ciliegina di un fallo di mano assurdo che regala il rigore dello 0-4
EKONG 5: almeno non si macchia di castronerie
SAMIR 3: errore da dilettante sul primo gol, cerca più volte di fornire assist vincenti ai giallorossi
TER AVEST 4: prestazione gravemente insufficiente, se ne esce scuotendo la testa forse contro se stesso
dal 54° NESTOROVSKI 5,5 entra a situazione compromessa, sembra più pronto al gioco del calcio rispetto a Lasagna
MANDRAGORA 5: schierato altissimo a fare pressing (qausi in solitaria) viene sistematicamente saltato dal palleggio dei romanisti
dal 46° BARAK 5 devono averlo rapito due anni fa; non è lo stesso giocatore
JAJALO 5,5 il meno peggio, ammonito per salvare una delle tante follie di Samir, salterà la trasferta in casa del Grifone
DE PAUL 5 solite scelte sbagliate con l’aggravante di non proporre nemmeno una giocata interessante
SEMA 5,5: grande gamba, ma non basta
OKAKA 5,5: imprescindibile ma oggi ne vede poche
LASAGNA 4: lo si nota per l’assist involontario sul calcio d’angolo del 2-0 (aspetta la palla da fermo e non è reattivo) e per uno stop che gli finisce sul braccio in area avversaria.
dal 79° PUSSETTO sv: si riparta anche da lui

facebook
1.344