Udine


Di Natale: “Felice ed orgoglioso di questo traguardo”

“100 reti in bianconero sono tanta roba: grazie di cuore a tutti”

Emozionato, ma soddisfatto. Così si presenta nel post partita Antonio Di Natale che sa di aver tagliato un traguardo storico, incredibile, nella storia dell’Udinese. 100 reti in campionato con la maglia dell’Udinese: nessuno c’era riuscito prima del capitano. “E’ bello, veramente bello – ha detto “Totò” -. Io lo attendevo, è vero, ma anche tutta la gente di Udine, lo staff, le persone allo stadio trepidavano d’attesa e sono orgoglioso di averli fatti felici. 100 gol con la maglia dell’Udinese, passatemi il termine, sono tanta roba! Io ho fatto una scelta di vita: a Udine sto bene, da Dio, e la famiglia Pozzo mi ha sempre fatto sentire uno di loro. Sono orgoglioso del punto in cui sono arrivato dopo sei anni e mezzo in Friuli. Una dedica? A mia moglie e ai miei figli innanzitutto. Ma anche a tutta la mia famiglia e alla gente friulana che mi ha trattato sempre come un figlio. 100 reti con questa maglia mi rendono orgoglioso. Orgoglioso e al settimo cielo. Voglio ringraziare tutti, dal cuore, per l’affetto che ogni giorno le persone mi hanno dimostrato e continuano a dimostrare”.















































Le foto più belle dell’Udinese le trovate solo su udine20.it La felicità di Totò Di Natale in una galleria fotografica da non perdere!!!
Di Natale, quindi, ha avuto anche il tempo per analizzare il momento dell’Udinese, le prospettive future e parlare anche di Nazionale. “Siamo a 40 punti e il nostro primo obiettivo lo abbiamo raggiunto – ha concluso il capitano -. Rimaniamo con i piedi per terra, è ovvio, ma adesso possiamo divertirci. Se io e Sanchez andiamo a bersagli così tanto è anche merito della squadra che ci da una grande mano senza dimenticare Denis e Corradi che quando giocano danno sempre il loro grande contributo. L’azzurro? Prandelli, giustamente, ha intrapreso un percorso all’insegna della gioventù ed è giusto che proceda sulla strada tracciata, ma nella vita mai dire mai”.

Guidolin: “Rimanere in alto il più a lungo possibile”
Totò Di Natale dice che l’Udinese gioca il miglior calcio d’Italia e mister Guidolin cosa risponde? “Io lo lascio dire agli addetti ai lavori e ai giornalisti. Totò ne ha viste tante, io dico solo che stiamo facendo bene”.
Sesto risultato utile consecutivo e un parziale tra punti ottenuti nel girone di ritorno e di andata quasi inverosimile (13-1): “Abbiamo doppiato Capo Salvezza, ma ora non dobbiamo montarci la testa e prepararci a fare un gran finale perché il difficile comincia adesso. Vogliamo rimanere in alto il più a lungo possibile e possiamo riuscirci”.
40 punti il 5 febbraio. Ci avrebbe mai pensato? “Sono molto soddisfatto perché abbiamo tagliato un traguardo importantissimo con largo anticipo. Adesso che abbiamo raggiunto la salvezza possiamo guardare più su. Non facciamo un passo più lungo della gamba, la classifica dice che siamo in lotta per l’Europa League. Non dobbiamo farci distrarre da niente e da nessuno, guardiamo al futuro felici del momentaneo quinto posto e con tranquillità”.
Il 2-0 sulla Sampdoria rappresenta il quarto successo nelle ultime cinque partite: “Abbiamo subito un leggero calo nel secondo tempo perché giochiamo ogni tre giorni, ma i nostri primi 45 minuti di partita sono stati spettacolari, poi ci è mancata un po’ di benzina. Di Carlo? Spero abbia la possibilità di far vedere quello che è capace di fare”.
La giornata verrà ricordata soprattutto per i cento gol con la maglia dell’Udinese di Totò Di Natale: “100 reti sono la testimonianza di talento e qualità. Tanta roba”.

Coda: “Adesso ci divertiamo”
E’ raggiante Andrea Coda al termine dell’incontro che ha visto i bianconeri superare nettamente la Sampdoria di Di Carlo: “Siamo salvi il 5 febbraio, adesso speriamo di divertirci nel girone di ritorno”.
Cosa c’è scritto sulla lavagna? “40, ma proveremo a fare grandi cose da qui alla fine, lo prometto. Oggi abbiamo raggiunto il primo obiettivo”.
Come avete vissuto il centesimo gol di Di Natale in bianconero? “Lo abbiamo festeggiato. Totò è sempre stato fondamentale in questi anni, non potrebbe essere altrimenti per un giocatore che raggiunge costantemente la doppia cifra”.

Con la rete messa a segno questa sera con la punta dei capelli Alexis Sanchez sale a quota 8 marcature: “Il Nino è devastante, sembra fatto di gomma. E’ impressionante”.
La gara contro la Sampdoria non è stata una passeggiata: “Nella ripresa hanno inserito Mannini e hanno alzato il baricentro. Se avesse accorciato le distanze con quel destro a giro avremmo sofferto fino alla fine. Grande merito va dato anche a Belardi per la strepitosa parata sulla punizione di Palombo”.

Fonte udinese.it

facebook
1.541