Udinese: vittoria 2-1 col Marsiglia – VIDEO coi gol

udinese marsgiliaBAYONNE (FRANCIA). Seconda vittoria consecutiva, in terra di Francia, per l’Udinese di Francesco Guidolin che dopo il Bordeaux supera anche il Marsiglia, si aggiudica la “Kopa Bayona”, ma soprattutto dimostra contro un altro avversario di livello di continuare nel processo di crescita in vista del preliminare di Champions League.

Rispetto alla gara di mercoledì sera con il Bordeuax Guidolin mischia le carte: dentro dal primo minuto Fabbrini e Surraco e fuori Pasquale e Pinzi con il modulo che diventa a quattro in difesa con la conferma di Abdi dietro a Di Natale in prima linea. Deschamps – che mercoledì a Tangeri affronta il Lille nella Supercoppa di Francia – cambia radicalmente l’undici di partenza con il solo Fanni reduce dalla formazione che tre giorni fa ha superato di misura il Betis Siviglia.

Primo brivido per la difesa transalpina al 12’ quando, su punizione di Di Natale, Domizzi salta più in alto di Fanni e di testa per poco non beffa Bracigliano uscito senza il tempo giusto. Sessanta secondi dopo è Abdi ad inventarsi un bel cross a centro area su cui Di Natale e Fabbrini non ci arrivano per un soffio, e al 21’ il capitano fa tutto bene, in elevazione, su assist di Surraco tranne l’angolazione della conclusione di testa. Ancora il numero 10 bianconero, al 28’, si “beve” sul filo del fuorigioco Nkoulou, ma trova sul suo “lob” mancino un ben posizionato Bracigliano. Replica dell’Olympique al 31’ esatto con Lucho Gonzalez che, dal limite, impegna a terra Handanovic. Un giro d’orologio dopo l’Udinese passa: Di Natale per Surraco, destro secco, il portiere francese respinge sui piedi di Di Natale che, a colpo sicuro, incoccia il montante del palo e sulla ribattuta il più lesto di tutti è Fabbrini a spingere la sfera oltre la linea bianca. Quindi, al 36’, Doubai cerca la gran botta, ma non trova il bersaglio grosso prima che Kaboré sparacchi altissimo da posizione impossibile.

Guidolin ad inizio ripresa non modifica nulla degli undici che avevano terminato i primi 45’ di gioco. E al 5’ il Marsiglia trova il punto del pari con Gadi che, su una lunghissima rimessa laterale, si gira bene in area e da due passi fredda Handanovic. Risposta friulana, sette minuti dopo, con Surraco che cerca, senza riuscirci, di battere Andrade, subentrato a Bacigliano, dai 25 metri, ma soprattutto, al 23’, Di Natale beffa da campione qual è Nkoulou e il portiere transalpino in uscita con un delizioso pallonetto che si infila dolcemente nel sacco. Si passa al 33’ quando Denis, subentrato a Di Natale uscito tra gli applausi dello sportivissimo pubblico francese, vada vicino al 3-1 prima che lo stesso difensore serbo salvi in extremis in corner e, sull’angolo seguente, Abow incocci in pieno la traversa di Handanovic. Deschamps inserisce altre due punti e l’O.M. spinge sull’acceleratore perché, anche se è un’amichevole, a perdere non ci tiene nessuno. Ma i transalpini ottengono soltanto un destro, da buona posizione, di Amalfitano su cui Handanovic si distende bene e un’occasione sprecata da Remy che calcia alle stelle dai sedici metri.
OLYMPIQUE MARSIGLIA – UDINESE 1-2

Marcatori. Al 32’ Fabbrini. Nella ripresa, al 5’ Gadi, al 23’ Di Natale.

O.M. (4-3-3). Bracigliano (1’st Andrade); Azpilicueta, Fanni (20’st Abow), Nkoulou, Sabo (32’st Remy); Lucho Gonzalez (20’st Amalfitano), Cissè, Kaborè; Abriel (32’st A. Ayew), J. Ayew, Onrani (1’st Gadi). (A disposizione: Mandanda, Diarra, Cheyrou, Mbia, Diawara). All. Deschamps.

Udinese. (4-4-1-1). Handanovic; Basta, Benatia, Danilo, Domizzi; Surraco (17’st Pasquale), Doubai, Asamoah, Fabbrini (26’st Badu); Abdi; Di Natale (26’st Denis). (A disposizione: Belardi, Bello, Karagounis, Sissoko, Floro Flores, Vydra, Pinzi, Romo). All. Guidolin.

Arbitro. Piscitello (Francia).

Note. Ammoniti: Sabo (O) e Pasquale (U). Angoli: 6-2 per il Marsiglia. Recupero: 2’ e 1’.
L’Udinese, questa sera, farà ritorno in Friuli per continuare la preparazione ad Arta Terme dove, domani, alle 17.45 sul rettangolo d’Imponzo affronterà in amichevole la Sacilese.

“Ho visto l’impegno giusto, soprattutto da parte di elementi che erano stanchi, ma proprio per questo li abbiamo fatti giocare: per valutare la loro tenuta e sono soddisfatto”. Parola di Francesco Guidolin nel post partita della gara con l’OM. “Questo non era il vero Marsiglia e lo sappiamo – ha continuato il trainer veneto -, ma noi continuiamo sulla nostra strada e con la nostra preparazione in vista di metà agosto. E’ stato un test credibile e va bene cosi. Mi sono piaciuti molto Basta e Danilo, ma anche Fabbrini e Surraco nella prima frazione si sono mossi molto bene”.

E’ stato l’autentico protagonista de la “Kopa Baiona” anche al di là delle due magnifiche reti con cui ha battutto Carrasso e Andrade, Antonio Di Natale. Il capitano bianconero e’ uscito tra gli applausi del pubblico di Bayonne dimostrando – come se ancora ce ne fosse bisogno – la sua classe infinita.

“Sono state due gare vere e impegnative – ha spiegato Toto’ – e che hanno dimostrato come la squadra stia bene. I nuovi arrivati si sono integrati alla perfezione e siamo, per il momento, soddisfatti. La preparazione? Piano piano e un po’ alla volta stiamo migliorando sempre di più. Questa e’ la strada giusta, la strada cioè del lavoro, per arrivare preparati e al top al preliminare che per noi vale tantissimo”.

testi udinese.it

412