Bearzi

Udinese -Young Boys, Guidolin: “non snobbiamo la competizione, l’ho già detto tante volte”

FORMAZIONE OBBLIGATA

Si, più o meno è così, abbiamo un numero di giocatori limitato tra infortunati e giocatori non in lista. Resta il fatto che avremo i nostri 18 e cercheremo di fare il possibile per vincere questa gara

Con più giocatori avrei adottato a altre soluzioni, ma non ci penso nemmeno, perché non possiamo ragionare sulle ipotesi. In campo europeo i ritmi sono elevatissimi, le squadre ci tengono tutte. Le squadre di campionati non di primissima fascia ci tengono molto per ovvi motivi. Dovremo essere al top per fare bene

PARTITA CRUCIALE

All’andata abbiamo sbagliato, e può capitare. Al momento è tutto aperto, con un vantaggio minimo del Liverpool. Ogni partita diventa sempre più importante e speriamo di ottenere la vittoria

BOBADILLA

Dovremo cercare di essere molto più attenti, ma non col singolo giocatore bensì con la squadra. Le nostre sfortune e fortune hanno una connotazione ben precisa e quando la squadra fa bene gli episodi vengono a favore. E’ un discorso di squadra, di tutto il gruppo, che deve essere molto concentrato per fare bene

DI NATALE

E’ un giocatore importantissimo, ma va preservato e tutelato. La stagione finisce a maggio e dobbiamo avere tutti i giocatori fino al termine. D’altro canto va constatato che lui sta molto bene, e quindi sono sempre lì, obbligato a fare calcoli. Se potesse giocare 60/70 minuti giocherebbe sempre. Una gestione di questo tipo sarebbe quella giusta, ma purtroppo non è possibile fare questo

BARRETO E IL MANCATO IMPIEGO

Sono le mie scelte e cerco di ponderarle al meglio, sbagliando il meno possibile

YOUNG BOYS

Sono fastidiosi dappertutto se noi sbagliamo partita. Già a Berna quando abbiamo reagito abbiamo costruito 5/6 palle gol, e quello va fatto: alti ritmi, alta intensità. Quando facciamo questo il risultato lo portiamo a casa

L’UDINESE NON SNOBBA L’EUROPA LEAGUE

Se non passiamo è perché gli altri sono stati migliori, non perché abbiamo snobbato la competizione

LE PAROLE DI ANDREA CODA

QUELLI CHE GIOCANO MENO

I ragazzi hanno sempre un’opportunità e il treno è meglio prenderlo subito, per chiunque venga schierato in campo. Non è facile per i ragazzi venuti da lontano questo è sicuro

LO SCHIAFFO DI BERNA

Nelle ultime tre abbiamo sempre aspettato lo schiaffo per reagire, e domani non dovremo comportarci n questo modo. A Berna abbiamo sbagliato, questa volta non ci faremo trovare impreparati: aggrediremo e cercheremo di imporre da subito il nostro gioco

BOBADILLA

Forte fisicamente e bravo nella lettura delle situazioni difensive. E’ vero che ha fatto tre gol, ma erano situazioni evitabili. E’ un ottimo attaccante, ma non dipende da un singolo giocatore

AMNESIE NEI PRIMI TEMPI IN EUROPA

Noi cerchiamo sempre di giocarcela, ma non so da cosa possa dipendere. L’importante è non regalare minuti all’avversario, perché sul piano del gioco diventa tutto più complesso

Nicola Angeli

facebook

Lascia un commento

327