Vajont: Serracchiani, quasi suicidio mettersi contro la natura

“L’uomo che si mette contro la natura e devasta l’ambiente illudendosi di trarne profitto immediato commette quasi un suicidio. Con speculazioni, ignoranza, depistaggi, disprezzo dell’ambiente e delle vite umane, la tragedia del Vajont è un esempio tra i peggiori e dunque da inchiodare per sempre nella nostra memoria, perché simili errori e crimini non si ripetano più. La transizione ecologica e industriale non sono teorie astratte né illusioni di adolescenti: sono l’urgenza di oggi, sono una parte fondamentale del Pnrr”. E’ la riflessione della presidente del gruppo Pd alla Camera Debora Serraccchiani, in occasione del 58/o anniversario del disastro del Vajont.

278