Varo campata centrale ultimo cavalcavia Alvisopoli – Portogruaro

Nella notte tra sabato 2 ottobre e domenica 3 verrà varata l’ultima campata centrale dei cinque cavalcavia in costruzione del tratto Alvisopoli – Nodo di Portogruaro sull’autostrada A4. Si tratta del cavalcavia della strada provinciale 251. Un traguardo importante verso il completamento del primo sub lotto del secondo lotto che in questi mesi ha registrato decisi passi in avanti.  

Ai lati delle due corsie di marcia, infatti, si può già intravvedere, lungo i 9 chilometri di cantiere, quella che sarà la futura terza corsia. Cominciano anche ad essere installate le prime barriere fonoassorbenti e i guardrail. Uno dei cinque cavalcavia (Teglio – Fratta) è stato aperto al traffico, quello di Casermette è stato asfaltato, sul Teglio – Gorgo è stata gettata la soletta e, la scorsa settimana, è stato varato il nuovo cavalcavia del nodo di Portogruaro. Quest’ultimo – opera principale del sub lotto -, una volta completato, sarà lungo più del doppio rispetto a quello attuale (103 metri rispetto ai 46 attuali), largo quasi 20 metri (rispetto ai 15 attuali) e poggerà su tre travi.  

Ecco quindi che il varo del nuovo cavalcavia rappresenta un punto di svolta per il cantiere, nel quale verranno effettuati in questo weekend altri interventi: il montaggio del sostegno di un nuovo portale segnaletico; lavori sulle rampe di accelerazione e decelerazione nell’area di servizio Fratta Nord; e infine il posizionamento di una serie di new jersey e la realizzazione di nuove asfaltature per consentire lo spostamento del traffico e procedere così con l’allargamento dell’autostrada sul lato nord in direzione Venezia.  

Pertanto, dalle ore 20,00 di sabato 2 ottobre alle ore 9,00 di domenica 3 verrà chiuso il tratto tra San Stino di Livenza e lo svincolo di Latisana in entrambe le direzioni di marcia. Chi viaggerà in direzione Venezia dovrà uscire a Latisana, percorrere la viabilità ordinaria segnalata dalle frecce gialle e rientrare a San Stino di Livenza. Viceversa, chi è diretto a Trieste dovrà uscire a San Stino di Livenza e rientrare al casello di Latisana. Chi proviene dalla A28 dovrà uscire allo svincolo di Portogruaro. Chi è diretto a Trieste potrà immettersi sulla A4 a Latisana, chi è diretto a Venezia potrà rientrare sulla A4 a San Stino di Livenza. 

592