Bearzi

VegMetraggio: festival contro lo sfruttamento degli animali

veg
Promuovere una profonda riflessione su una scelta di vita che rifiuta qualsiasi forma di sfruttamento degli animali si tratti di alimentazione o cosmesi, sperimentazione, abbigliamento o spettacolo. E’ questo l’obiettivo del festival- concorso nazionale VegMetraggio, presentato in municipio da Maria Federico Pelegatti, presidente dell’associazione di promozione sociale VegAnima che ha promosso l’iniziativa in collaborazione con la delegazione locale dell’ associazione internazionale I-CARE e con il supporto tecnico della Mediateca provinciale di Gorizia “Ugo Casiraghi” e del Kinemax.
Le opere selezionate saranno proiettate al Kinemax durante il festival, che si svolgerà l’8 luglio.
Alla presentazione è intervenuto anche il vicesindaco, Roberto Sartori, che ha espresso apprezzamento per l’iniziativa “volta a sensibilizzare la società su un argomento di grande rilevanza come il rispetto per l’ambiente e, in particolare, per gli animali per promuovere una scelta di vita in sintonia con la natura”. Pelegatti, ha spiegato che il concorso, ideato da un collaboratore, Lorenzo Fabro, prevede che attraverso lo strumento del cortometraggio vengano affrontate tematiche di straordinaria attualità riguardanti il rapporto delle persone con l’ambiente e, soprattutto con gli animali, ancora oggi sfruttati in molti ambiti della vita sociale ed economica. Chi desidera partecipare dovrà inviare il film, che non potrà superarew gli otto minuti, entro il 25 giugno 2016. La partecipazione al concorso VegMetraggio comporta un onere di spesa di 10 euro a partecipante, da pagare tramite bonifico bancario, entro il 25 giugno 2016 alle seguenti coordinate bancarie IT 28Z0634012412100000003207con la causale “pagamento iscrizione VegMetraggio 2016-Gorizia” intestato a Federico Pellegatti presso Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, Via Duca d’Aosta-Gorizia, filiale 02012. Successivamente le opere saranno selezionate dalla giuria composta da Tamara Sandrin, Alex Pessotto e Stefano Momente, il cui giudizio sarà insindacabile. Come detto, il tema dovrà riguardare il rispetto per l’ambiente, per gli animali, per la salute e per l’alimentazione veg. Il titolare del miglior film riceverà 300 euro, il secondo 200 e il terzo 100. Ci sarà un ulteriore premio per il corto più votato dal pubblico presente nella sala proiezione.
Tutti i cortometraggi inviati devono essere corredati dal seguente materiale: format debitamente compilato (pena l’esclusione dalle selezioni) riportato dallo specifico regolamento, due copie DVD del film in concorso e la copia bonifico bancario attestante l’iscrizione. Il materiale, unitamente al format allegato, dovrà essere spedito a: ALLUTECNICA di Gabriele BARADEL Via III Armata n. 161, Comitato Organizzatore VegMetraggio Gorizia-Italy indicando sulla busta il mittente.
Pelegatti, dopo aver auspicato una forte partecipazione di giovani al concorso- festival, all’ festivale, ha ringraziato i vari soggetti che stanno contribuendo alla sua realizzazione, da Legambiente al Comune, dalla Regione alla Mediateca, dalla Provincia alla Biblioteca statale isontina. “Fa piacere- ha concluso- che molte realtà cittadine si uniscano per sensibilizzare la comunità su un tema di così grande importanza”.

facebook
622