Webcam

milanLa dieta cattolica prevede, secondo una tradizione secolare “Venerdì pesce”; ma per questo anticipo in pieno carnevale, a pochi giorni dal rito delle ceneri, il campionato propone un succulento antipasto: Milan Udinese. I rossoneri infatti saranno impegnati martedì sera negli ottavi di finale contro il Manchester United.L’Udinese solo pochi giorni fa ha sgambettato il Milan in Coppa Italia vincendo a San Siro per 1-0. Certo i rososneri erano i cugini della squadra che Leonardo metterà in campo venrdì per questo scontro di campionato. Con l’Inter ormai fuggita via il secondo posto rimane comunque un obiettivo primario per la società di Via Turati. Dal derby in poi però i rossoneri hanno palesato una certa involuzione nel gioco e soprattutto nelle manovre offensive che sono diventate estremamente sterili con un solo gol realizzato nelle ultime tre partite di campionato.

Da par suo l’Udinese, in costante crescita fisica, dopo la vittoria in coppa Italia è finalmente riuscita a ottenere i tre punti anche in campionato, assenti dal 29 novembre, 2-0 al Livorno, seppur i bianconeri abbiano avuto la meglio sul Napoli con un uomo in più, due pali e un rigore negato ai partenopei, e una prodezza al 90° del capocannoniere del campionato Totò Di Natale.

Per il match di venerdì il Milan recupererà Nesta che verrà schierato al centro della difesa a finaco di Thiago Silva mentre sulle fasce opereranno Abate e Antonini. Il modulo disegnato da Leonardo prevede poi Pirlo e Ambrosini davanti alla difesa mentre Seedorf agirà da regista alto alle spalle delle tre punte Beckham, Borriello e Ronaldinho. Sempre che Leo schieri la formazione migliore. In ballo anche Gattuso e Flamini pe run posto di centrocampo e il neo arrivo Mancini che potrebbe permettere di tirare il fiato a uno fra Beckham e Ronaldinho.

L’Udinese tornata al 433 dei tempi dei fasti dopo una parentesi interlocutoria con il 442 dovrà quasi sicuramente rinunciare al faro di centrocampo D’Agostino infortunatosi al ginocchio nella partita contro il Napoli. In difesa ci saranno presumibilmente Isla a destra, ballottaggio fra Lukovic e Pasquale a sinistra mentre i due centrali saranno quasi sicuramente Coda e Zapata. A centrocampo sicuri Asamoah e Inler il posto di regista sarà probabilmente appannaggio di Sammarco mentre le tre punte saranno Sanchez, che ha scontato la squalifica con il Napoli, Floro Flores e il capocannoniere Di Natale.

Come noto il Milan soffre le squadre che giocano ad alto ritmo quindi per l’Udinese sarà obbligatoria una gara basata più sulla corsa che sulla circolazione di palla. Probabile il pressing di Sammarco su Seedorf che soffre la dinamicità mentre Pirlo dovrà presumibilmente vedersela con la velocità e la freschezza di Asamoah. Vista così i bianconeri potrebbero sembrare nettamente favoriti sul piano del dinamismo ma davanti gli uomin idi Leonardo possono vantare la fantasia di Ronaldinho sul quale Isla dovrà limitare i danni, posto che il brasiliano non si limiti da solo, come domenica contro il Bolonga, e la prestanza di Borriello che quest’anno ha dimostrato di aver ritrovato il fiuto del gol.

Con Nesta e Thiago Silva il Milan in campionato non ha ancora perso, mentre l’Udinese in trasferta finora ha ottenuto 4 pareggi e 7 sconfitte realizzando 6 gol e subendone 15 in sei partite.

Sul Milan però penderà la spada di Damocle del martedì di coppa quando a san Siro arriveranno i diavoli di Manchester. Dove sarà la testa venerdì?

facebook

Lascia un commento

395