Bearzi

Via Crucis in Ospedale, giovani e Arcivescovo insieme in preghiera. 13 marzo

mazzocato
Ad animare ogni stazione saranno i giovani delle parrocchie della città di Udine con riflessioni e preghiere legate al tema dell’Anno pastorale, la Carità

Venerdì 13 marzo si rinnova la tradizionale «Via Crucis» cittadina che si terrà tra i viali dell’Ospedale «Santa Maria della Misericordia» di Udine, e che sarà guidata dall’arcivescovo, mons. Andrea Bruno Mazzocato. Ad animare la Via Crucis saranno anche quest’anno i giovani del Vicariato urbano di Udine, sono infatti nove i gruppi, appartenenti a diverse parrocchie della città, che con impegno hanno preparato un commento al Vangelo e delle intenzioni di preghiera pensate per ognuna delle stazioni.
«Sarà un’occasione preziosa per offrire la nostra testimonianza di vicinanza in un luogo di sofferenza – commenta Simone Carlini, animatore e catechista della Parrocchia del Redentore, che ha curato l’iniziativa per la Pastorale giovanile cittadina -. Le riflessioni, saranno legate al grande tema dell’Anno pastorale, la Carità, e vogliono essere un momento di riflessione sul cammino fatto da Cristo verso il suo più grande atto d’amore per l’intera umanità».
L’appuntamento per i fedeli è alle ore 20.30 davanti al padiglione 8 delle Mediche (lato Via Colugna). Da qui la «Via Crucis» prenderà avvio e si snoderà, con le stazioni di preghiera, attraverso i viali dell’Ospedale per concludersi nella chiesa centrale con la riflessione dell’Arcivescovo.
Questa Via Crucis vuole essere un’esperienza di preghiera per ravvivare la propria passione per coloro che sono uniti a Cristo nella sofferenza, in solidarietà con le famiglie e gli operatori sanitari, chiamati ad un compito così alto.

facebook
529