Viabilità: ok interventi urgenti canale accesso porto Grado

Trieste, 27 feb – La Regione, facendo seguito al sopralluogo
effettuato il 16 febbraio scorso per accertare la situazione
relativa alla sicurezza della navigazione relativamente alle
condizioni dei segnalamenti marittimi posti lungo il canale di
accesso al porto, ha avviato la procedura di selezione
dell’operatore che, per conto del servizio porti e navigazione
interna della direzione Infrastrutture e Territorio, effettuerà i
lavori di somma urgenza necessari.

I lavori sono finalizzati a porre in essere gli interventi
necessari a garantire adeguate condizioni di sicurezza per tutte
le imbarcazioni che utilizzano il canale di accesso al porto di
Grado, così come richiesto dall’ufficio circondariale marittimo
di Grado.

Lungo tutto il tratto di canale che permette l’accesso al porto
di Grado risulta necessario prevedere il posizionamento di 130
nuovi pali, a formare nuove briccole ove queste non sono più
esistenti ovvero a sostituire i pali ammalorati previa rimozione
di questi ultimi.

In relazione alla situazione evidenziatasi nel corso dei
sopralluoghi di recente effettuati dai tecnici della Regione, si
intende pertanto intervenire con la massima urgenza al fine di
ripristinare le condizioni minime per garantire la sicurezza
della navigazione lungo il tratto di canale navigabile che
consente l’accesso al porto di Grado.

Le lavorazioni che compongono l’intervento che si intende
realizzare sono in primis l’estrazione dei pali o dei residui di
pali tuttora presenti e non più in grado di svolgere le funzioni
di segnalamento (i pali verranno trasferiti a terra e conferiti
in discarica autorizzata), così come fornitura, coloritura e posa
in opera di pali in legno, di essenza opportuna in relazione al
tipo di utilizzo che verrà fatto per la segnalazione e la
delimitazione dei canali navigabili, ancora fornitura e posa in
opera pali in legno per formare briccole a 3 pali, compresa la
pitturazione, il fissaggio dei pali con barre e fascione in inox,
catarifrangenti, targhetta identificativa e, infine, fornitura e
posa in opera di fanali luminosi all’imboccatura del canale.

L’importo previsto per i lavori ammonta a 199.800 euro più Iva a
norma di legge. Le offerte dovranno pervenire entro e non oltre
il prossimo 1 marzo al fine di dare immediato avvio al corso
dell’appalto. Si prevede, pertanto, di completare i lavori entro
il 30 aprile 2018.

Oltre agli investimenti costanti sulle manutenzioni dei fondali,
fa sapere la Regione, rimane alto il presidio anche per la
manutenzione ordinaria e straordinaria dei presidi per la
sicurezza della navigazione stessa.

ARC/COM/fc

Powered by WPeMatico

582