Bearzi

Vicino/Lontano: sesso under 35, romantico e traditore

sex
Il sesso è romantico per gli under 35 a Udine e dintorni, perché molto legato al partner stabile, e si ‘aiuta’ spesso con ”additivi tecnologici” come le riprese audio e video del rapporto. E’ quanto risulta dal questionario ”In my bed”, progettato dal gruppo di Vicino/Lontano Off, di cui oggi è stata data un’anticipazione, e che sarà presentato giovedì al festival Vicino/Lontano, in programma Udine dal 7 al 10 maggio con 100 incontri per riflettere su ”Totem e Tabù” del mondo contemporaneo. L’indagine, costruita in collaborazione con l’Università di Udine, si propone di gettare luce su abitudini, pratiche e problematiche legate alla sessualità come è vissuta oggi, in particolare dalle nuove generazioni. Giovedì apertura di festival con il primo focus proprio sul tema del sesso, protagonisti il giornalista Riccardo Iacona e il sociologo Marzio Barbagli, che discuteranno intorno a ”Sesso potere sentimenti. Così amiamo noi”. Il confronto sarà introdotto dallo spettacolo ”Sexmachine” di e con Giuliana Musso e con ”Igi” Meggiorin, per la regia di Massimo Somaglino. Al centro del lavoro teatrale, il rapporto tra sesso e potere, che si gioca anche nei rapporti sessuali a pagamento. A questo proposito – fanno sapere i curatori dell’indagine – il sondaggio di ”Vicino/Lontano” registra che il 52% degli intervistati si dichiara favorevole a legalizzare la prostituzione. Tra gli altri dati, è emerso che 2 intervistati su 3 (pari al 62%) dichiarano di aver fatto sesso sotto l’effetto di alcol e 1 su 5 (19%) sotto l’effetto di droghe. Un intervistato su 3 (32%) si è ripreso con foto e video durante il rapporto. E 1 intervistato su 3, esattamente il 33%, dichiara di tradire il partner. ”Una percentuale – aggiungono i curatori -, che si alza notevolmente con l’età del dichiarante”.

facebook
2.617