Villa Manin: le sculture del simposio di Vergnacco

vergnacco-13

CODROIPO. Continua la collaborazione tra Circolo culturale “Il Faro” e Azienda speciale Villa Manin. Grazie al riconfermato interessamento dell’assessore regionale alla cultura Roberto Molinaro e del commissario straordinario di Villa Manin Enzo Cainero, le dieci opere realizzate nell’ambito della 13esima edizione del Simposio Internazionale di Scultura su Pietre del Friuli Venezia Giulia, potranno essere ammirate nel prestigioso parco della dimora dogale, dove venerdì 16 luglio, alle 18, si terrà la cerimonia d’inaugurazione della mostra sculture. Ciò a conferma della valenza artistica del Simposio di Vergnacco, diventato, negli anni, veicolo di promozione del territorio friulano a livello internazionale.
Le dieci sculture, che potranno essere ammirate fino al 31 dicembre, sono il frutto del lavoro svoltosi durante la tredicesima edizione del Simposio: Marcia De Bernardo (Brasile) ha scolpito “Fiori”, Giuseppe Colangelo (Abruzzo) “Seme con germogli”, Raphael Beil (Germania) “La notte”, Paolo Figar (Friuli V.G.) “Architetto-astronomo”, Toda Yusuke (Giappone) “Saddle to the sky”, Luca Marovino (Toscana) “Podio”, Antonis Myrodias (Grecia) “Navigando insieme”, Emanuela Camacci (Lazio) “Onda e bolle d’aria”, Gail Morris (Gran Bretagna) “Attraverso l’interiore”, Roberto Manzano (Spagna) “Exodus”.
Queste opere andranno ad integrare quel percorso artistico iniziato con l’approdo a Villa Manin delle sculture realizzate nel 2009. Un’idea sviluppatasi grazie al consenso di pubblico e di critica ottenuto dalla manifestazione negli ultimi anni, confermato anche durante l’ultima edizione del Simposio, con i numerosi visitatori arrivati al Parco di Vergnacco per assistere al lavoro “live” degli scultori.

FOTO: Simposio di scultura su Pietra a VergnaccoUdine20.it

Dal 16 luglio al 31 dicembre le opere animeranno la dimora dogale

facebook
726