Visita di Mattiussi ai proprietari: “Procedura rispettosa della sensibilità delle famiglie, che hanno colto l’importanza del cantiere”.

Cantiere di Santa Caterina, consegnate le nuove case

Visita di Mattiussi ai proprietari: “Procedura rispettosa della sensibilità delle famiglie, che hanno colto l’importanza del cantiere”

“Dal mâl al ben si sta pôc a usâsi”. “Non mi sembra vero!”. “Niente perso, tutto guadagnato”. La signora Ada Gnoato ha accolto con il sorriso il vicepresidente della Provincia di Udine con delega alla viabilità Franco Mattiussi, il sindaco e il vice sindaco di Pasian di Prato, Andrea Pozzo e Lorenzo Tosolini, che oggi le hanno fatto visita per formalizzare la consegna delle nuove abitazioni realizzate nell’ambito dei lavori del cantiere per l’eliminazione del passaggio a livello di Santa Caterina.

Si tratta di tre alloggi costruiti quali misure compensative riservate ai proprietari degli immobili situati in via Basiliano che i cittadini hanno ceduto alla Provincia e che presto saranno demoliti (alcune operazioni di smantellamento sono già in corso) perché interferiscono con la rampa di ingresso (lato Udine) alla futura rotatoria.

Mattiussi e gli amministratori comunali hanno incontrato anche la signora Maria Lucina Rosso con la figlia Daniela Artico. “Proprio oggi con la firma dei vari atti si conclude un iter burocratico complesso – ha precisato Mattiussi. Ringraziamo innanzi tutto i cittadini che hanno saputo interpretare le necessità dell’Ente pubblico. I tecnici della Provincia di Udine, il progettista ing. Paolo Gerussi, gli amministratori comunali di Pasian di Prato che ringrazio, hanno condotto una trattativa che non si è tradotta in un’imposizione da parte dell’ente pubblico, arrogante come spesso accade quando si tratta di opere di interesse generale. La procedura è stata molto rispettosa degli affetti e delle varie sensibilità e ha portato a soddisfare le varie famiglie nei particolari delle singole abitazioni, nella consapevolezza che comunque da parte loro vi era la perdita di un bene molto importante. Dal canto loro, le famiglie hanno compreso l’importanza del cantiere e delle conseguenti necessità operative”.

 Comunicato del 28.08.2015

 

Powered by WPeMatico

482